La Nuova Dacia Duster, un netto salto evolutivo sotto ogni aspetto

 

Il Nuovo Duster è una vettura che giustifica appieno la parola “nuovo“. Non si tratta di un classico restyling o di un ammodernamento, ma di un rifacimento totale di uno dei modelli più venduti.  Il nuovo Duster conserva una linea stilistica che non rinnega il suo passato, una chiara volontà di segnare una continuità per la clientele fidelizzata del marchio rumeno appartenente alla galassia Renault. Per quanto comprensibile lo stile non rende giustizia a quanto fatto dai tecnici di Dacie a Renault sotto pelle di questa nuova Duster, si farebbe prima a dire che della vecchia rimane solo io nome o quasi. La Duster sarà disponibile fin dall’11 Gennaio in pre-ordine con quattro livelli di allestimento, completamente rinominati, ma la cosa più sorprendente è che il prezzo parte ancora per l’entry level 11.900 euro, con la differenza che il contenuto tecnico e di prodotto è decisamente superiore, grazie ad un lavoro di miglioramento sostanziale della qualità e con l’utilizzo di tecnologia utile, garantendo grande comfort  senza rinunciare alla sua tradizionale compattezza e migliorando le sue capacità off-road

 Il frontale ridisegnato accentua la larghezza percepita con le nuove luci diurne a LED. La linea di cintura rialzata,  barre da tetto in alluminio,  i nuovi cerchi in lega da 17’’ conferiscono una linea più dinamica e robusta. Le fiancate larghe, le nuove protezione sotto-scocca fanno crescere la personalità e danno una più ampia impressione di qualità pur rimanendo le dimensioni esterne uguali.  Importante è stato il  potenziamento dell’isolamento acustico, con materiali  qualitativamente superiori per le finiture. Lo schermo Media Nav è stato riposizionato per migliorare la fruibilità.  Il confort di bordo è assicurato dall’adozione del climatizzazione automatico. Il volume del vano bagagli, è di 478 litri per la versione 4X2 e di 467 litri per la versione 4X4, volume che può arrivare fino a 1.623 litri.

La dinamica di guida è garantita dall’adozione del nuovo servosterzo. Novità assoluta, il Sistema Multiview camera  che prevede quattro videocamere indipendenti,  frontale, laterali e retrocamera, molto utili per affrontare difficili percorsi Off Road.  La sicurezza attiva e passiva migliora grazie agli Airbag a tendina, all’accensione automatica delle luci ed al Sistema di controllo dell’angolo cieco. La gamma prevede l’entry level ACCESS, con  ABS, airbag, ESP, cerchi in lamiera da 16’’, computer di bordo, kit gonfiaggio, ISOFIX, cappelliera removibile, chiusura centralizzata e limitatore di velocità con paraurti in tinta. ad un prezzo di 11.900 euro per la 1.6 SCe 115CV 4×2. Il secondo livello ESSENTIAL che aggiunge la radio Dacia Plug&Play, i fendinebbia e l’Hill Descent Control sulle versioni a trazione integrale a 12.600 euro per il benzina 1.6 SCe 115CV 4×2. Il terzo livello, COMFORT, prevede cerchi in lega Dark Metal da 16”,  climatizzatore manuale, Media Nav Evolution, Pack Modularità, sensori di parcheggio posteriori, retrovisori elettrici.  In più volante in pelle, cruise control, terminale di scarico cromato e vetri elettrici posteriori a 14.300 euro per il 1.6 SCe 115CV 4×2. Infine il top di gamma la PRESTIGE con cerchi in lega da 17’, retrocamera di parcheggio, bracciolo centrale anteriore, supporto lombare, vetri posteriori e lunotto scuri, climatizzatore automatico e Blind Spot Warning a 15.300 euro per il 1.6 SCe 115CV 4×2. I  Motori saranno il benzina 1.6 SCe 115CV, mentre il diesel 1.5 dCi 90CV sulla 4X2 ed il 1.5 dCi 110CV sia per la 4X2 anche con cambio EDC che 4X4. La motorizzazione dCi 110CV con cambio manuale.

Daniele Amore

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento