Pubblicità

La McLaren ha siglato un accordo pluriennale con la British American Tobacco, la società proprietaria dell’ex team BAR di Formula 1.

La BAT, una società britannica produttrice di sigarette e tabacchi, ha acquistato il team Tyrrell nel 1997 ed è entrato formalmente in F1 nel ’99 ribattezzandolo British American Racing.

La squadra non vinse un gran premio fino a quando non venne rilevata da Honda nel 2006, quando le restrizioni, sempre più severe della pubblicità di tabacco, avevano spinto la BAT ad assumere un ruolo più marginale.

BAT e Honda hanno reciso i loro rapporti prima della stagione 2007.

L’annuncio da parte della McLaren di una “partnership globale” con BAT riporta la società in F1 per la prima volta da quando la Honda è succeduta alla BAR e arriva tre giorni prima che la McLaren sveli la sua F1 2019.

Una dichiarazione afferma che sarebbe “focalizzata esclusivamente sui prodotti a rischio potenzialmente ridotto di BAT e basati su tecnologia e innovazione”.

La partnership è stata annunciata dal reparto corse McLaren e incorporerà anche McLaren Applied Technologies, che Lavorerà con la BAT su settori come la tecnologia delle batterie e materiali avanzati.

Il CEO della McLaren Zak Brown ha dichiarato: “Accogliamo con favore la BAT per il team McLaren e supportiamo la loro ambizione di fornire cambiamenti significativi e duraturi attraverso l’innovazione. L’agenda di trasformazione della BAT è centrale in questa partnership e siamo lieti di condividere la nostra esperienza tecnica e le nostre competenze nell’aiutare ad accelerare questo processo.”

Il Chief Marketing Officer della BAT Kingsley Wheaton ha detto: “Siamo estremamente orgogliosi ed entusiasti di questa nuova partnership, che ci consente di accelerare il ritmo con cui innoviamo e ci trasformiamo. Ci offre una piattaforma veramente globale con cui guidare una maggiore risonanza dei nostri prodotti a rischio potenzialmente ridotto. In definitiva, l’innovazione e la tecnologia ci supporteranno nella creazione di un domani migliore per i nostri consumatori in tutto il mondo.”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com