Una delle condizioni di maggiore insicurezza alla guida sono quelle ambientali variabili su percorsi imprevedibili. Continental ha sviluppato una tecnologia che consente alle auto di agire preventivamente contro potenziali rischi.

Grazie all’azione dei sistemi di assistenza, il veicolo definisce esattamente la velocità giusta per garantire un viaggio sicuro, conoscendo anticipo cosa aspettarsi dalle curve e dalle condizioni di strada.

eHorizon di Continental funziona come un sensore predittivo virtuale

Continental TechShow 2019 auf dem ADA Fahrsicherheitszentrum

L’obiettivo è Vision Zero. Cioè la visione di una strada senza incidenti mettendo in connessione alcune tecnologie già consolidate. Sfruttando il Road Condition Observer e sistemi come il Controllo Elettronico della Stabilità (ESC) abbinato alle telecamere, analizza le condizioni stradali ed identifica la superfice come asciutta, bagnata, molto bagnata, innevata o ghiacciata.

Basandosi su un coefficiente di attrito prefissato per ogni condizione è possibile prevedere in che misura i pneumatici aderiranno alla strada. Il Road Condition Observer trasmette in modo continuativo i coefficienti di attrito al Continental.cloud, dove sono anche raccolte le medesime informazioni in arrivo da altri veicoli.

Nel cloud, eHorizon elabora i dati raccolti con l’aiuto dell’intelligenza artificiale aumentando l’affidabilità.  Continental usa l’intelligenza artificiale per creare modelli in grado di rilevare oggetti e ostacoli prevedendo l’insorgere di situazioni pericolose.

Attraverso attività di apprendimento, questi modelli usano i dati di input e output per regolare le funzioni e reagire a condizioni mutevoli. Inoltre, le reti neurali sono usate per l’elaborazione delle immagini e il rilevamento di oggetti.

I pacchetti di dati con tutte le informazioni pertinenti vengono poi ritrasmessi ai veicoli lungo il tratto di strada in analisi.

Oggi eHorizon è già disponibile nei veicoli commerciali, con un netto risparmio carburante aiutando le funzioni di guida automatizzate, aggiungendo il monitoraggio delle condizioni stradali.

L’eHorizon combina con successo l’intelligenza di massa, dati metereologici e informazioni sulle condizioni della superficie stradale per fornire previsioni accurate.

Il sistema possiede quindi una conoscenza estremamente accurata della strada oltre ad una precisa comprensione delle sue proprietà statiche, aggiungendo le condizioni stradali attuali.

Questa informazione di eHorizon è fondamentale per il sistema PreviewESC, un’ulteriore Controllo della Stabilità (ESC) sviluppata da Continental. L’eHorizon rileva e mette a disposizione i dati relativi al coefficiente di attrito e al raggio di curva della strada che si sta percorrendo. Il PreviewESC li confronta con la velocità del veicolo per determinare se la vettura sta viaggiando troppo veloce ed adeguarla al percorso.

In questi casi, PreviewESC avviserà il conducente frenando in modo automatico per aggiustare la velocità del mezzo.

Di fatto,  questo sistema rappresenta un grande vantaggio in termini di sicurezza. Se la strada in curva è bagnata o ghiacciata, la frenata avverrà molto prima rispetto a condizioni normali di strada asciutta.

Questa specifica funzione predittiva non rappresenta solo un ulteriore passo verso il raggiungimento di Vision Zero, ma sarà un requisito fondamentale per la guida automatizzata e autonoma del futuro.

Questo perchè le vetture devono conoscere non solo il percorso esatto da percorrere ma anche la quantità di grip che offre la strada. Grazie alla regolazione anticipata della velocità, eHorizon può ridurre la probabilità di manovre di emergenza.

Grazie a eHorizon nuove funzioni sono possibili

Continental TechShow 2019 auf dem ADA Fahrsicherheitszentrum

Con l’aiuto di eHorizon, in futuro saranno realizzabili ulteriori nuove funzioni, oltre a PreviewESC. Il sistema può, per esempio, determinare i tempi ottimali per le frenate di emergenza perchè, per evitare una collisione con un ostacolo in sicurezza, tali manovre devono iniziare in momenti diversi a seconda del coefficiente di attrito della strada.

Grazie a eHorizon, è possibile anche prevedere con precisione la coda di un ingorgo che ancora non è visibile dal veicolo. eHorizon è un elemento fondamentale della comunicazione Vehicle-to-X (V2X) e estende e supporta la comunicazione da veicolo a veicolo fornendo una miglior copertura e una piena funzionalità per aumentare la sicurezza.

Le tecnologie per questo scopo sono pronte e disponibili, con competenze di sistema che vanno dalla tecnologia dei sensori all’elaborazione dei dati, fino alla loro implementazione nelle funzioni di guida, tutto disponibile presso Continental