Pubblicità

Sebastian Vettel ha battuto Max Verstappen di soli 0,032 secondi per stabilire il miglior tempo nell’ultima sessione di prove libere in vista delle qualificazioni per il Gran Premio d’Italia.

L’altro ferrarista , Charles Leclerc, che è stato il punto di riferimento delle sessioni di venerdì, è stato il primo a fissare un tempo significativo di riferimento. Ma il giovane monegasco non è riuscito poi a migliorare più di tanto il suo tempo durante la sessione e si è visto scavalcare prima da Vettel e poi da Verstappen, che ha mostrato delle prestazioni interessanti con la sua Red Bull motorizzata Honda.

Ai piloti non è stato permesso di scendere in pista fino a 10 minuti dall’inizio della sessione per consentire ai commissari di completare le riparazioni delle protezioni e a rimuovere un dissuasore nella Parabolica che aveva causato una spaventosa uscita di pista nella gara di Formula 3 che ha preceduto le libere.

Leclerc si è in testa dopo le prime significative simulazioni di qualificazione e il suo 1’20.452 è stato di 160 millesimi più rapido di quello di Vettel, a 20 minuti dalla fine della sessione.

Nei loro ultimi giri, Vettel ha abbassato il suo tempo due volte e si è portato davanti al suo compagno di squadra. Leclerc, al contrario, ha migliorato solamente di mezzo decimo e non è riuscito a mantenere la prima posizione e si è visto superare sia da Verstappen (che ricordiamolo, partirà dal fondo dello schieramento), che da Bottas su Mercedes ,terzo e con lo stesso tempo del ferrarista.

Il leader del Mondiale Hamilton termina solamente in sesta posizione dietro ad un velocissimo Ricciardo su Renault. Hulkenberg, con l’altra monoposto francese, conclude col settimo tempo a mezzo secondo da Vettel.

Ottavo Albon, protagonista di una leggera uscita alla Roggia mentre era in simulazione da qualifica e non è stato in grado di migliorare il suo tempo. Giovinazzi su Alfa Romeo e Kvyat completano la Top 10.

 

PosNoDriverCarTimeGapLaps
15Sebastian VettelFerrari1:20.29414
233Max VerstappenRed Bull Racing Honda1:20.326+0.032s11
377Valtteri BottasMercedes1:20.403+0.109s23
416Charles LeclercFerrari1:20.403+0.109s14
53Daniel RicciardoRenault1:20.564+0.270s11
644Lewis HamiltonMercedes1:20.595+0.301s21
727Nico HulkenbergRenault1:20.752+0.458s13
823Alexander AlbonRed Bull Racing Honda1:20.827+0.533s17
999Antonio GiovinazziAlfa Romeo Racing Ferrari1:20.881+0.587s15
1026Daniil KvyatScuderia Toro Rosso Honda1:20.945+0.651s20
1155Carlos SainzMcLaren Renault1:20.949+0.655s21
1211Sergio PerezRacing Point BWT Mercedes1:21.003+0.709s15
1310Pierre GaslyScuderia Toro Rosso Honda1:21.073+0.779s22
144Lando NorrisMcLaren Renault1:21.292+0.998s21
157Kimi RäikkönenAlfa Romeo Racing Ferrari1:21.325+1.031s19
1620Kevin MagnussenHaas Ferrari1:21.336+1.042s16
178Romain GrosjeanHaas Ferrari1:21.621+1.327s16
1818Lance StrollRacing Point BWT Mercedes1:21.639+1.345s17
1963George RussellWilliams Mercedes1:22.374+2.080s22
2088Robert KubicaWilliams Mercedes1:22.758+2.464s21

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com