Pubblicità

Non so per quale motivo, ma vedendo la prova di Salt Lake City 6 mi è subito venuta alla mente la canzone dei Motorhead “Over The Top”. Sarà che, in questa prova AMA Supercross, Cooper Webb ha dominato dimostrando di essere stato uno dei maggiori contendenti per un titolo che, ormai, è chiuso. L’americano ha ritrovato lo smacco troppo tardi per contrastare un Eli Tomac cui mancano solo 2 punti per essere coronato campione.

450

Zach Osborne dimostra di aver lavorato sodo e duro per preparare al meglio il fattore partenze andando a conquistare una mirabolante holeshot. Dietro al pilota Husqvarna si piazza il campione del supercross australiano Justin Brayton seguito da Justin Hill. Webb e Roczen seguono il trenino di testa nel tentativo di prendere la prima posizione mentre Eli Tomac arranca nelle retrovie. Osborne tiene la prima posizione ma, in nemmeno mezza gara, si ritrova alle spalle un trio d’eccezione composto da Cooper Webb, Ken Roczen e da un missile verde con il numero 3. Tomac risale la classifica e si ritrova alle spalle di Roczen.

Il campione AMA Supercross, Cooper Webb, si smarca da Osborne mentre Tomac attacca e passa Roczen. Il pilota tedesco soffre sotto i colpi dell’americano della Kawasaki e, lì davanti, anche Osborne non ne ha più. Vince la sesta prova di Salt Lake City del campionato AMA Supercross, Cooper Webb seguito da Eli Tomac e da Zach Osborne. Webb si dimostra essere il migliore del periodo post quarantena con tre vittorie e tre secondi posti in sei manche.

250

East Cost in delirio con la battaglia tra Sexton e McElrath che continua e persiste. I due ne hanno di più di tutti gli altri e mettono il vuoto. Bastano due piloti per fare una gara ? Probabilmente sì e non furono solo Didier Pironi e Gilles Villeneuve a Imola 1982 a rendere questo detto veritiero.

Chase Sexton vince davanti a Shane McElrath. Sexton resta in testa al campionato e mette 5 punti fra sé ed il pilota Yamaha ufficiale.

CLICCA QUI per vedere i risultati completi gentilmente offerti da MXBars.net

Credits photo: AutoMobilSport.com

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com