l’attesa finalmente è finita e la stagione 2021 di Formula 1 inizia con una tre giorni di test sul tracciato del Bahrain. Verstappen è stato il più veloce, nonostante una tempesta di sabbia si sia imbattuta nel pomeriggio.

Il pilota olandese si è goduto l’intera giornata al volante della sua RB16B (a Perez toccherà sabato a guidare), chiudendo terzo alla fine della sessione mattutina, prima di migliorare con il calar del sole per prendere il primo posto col tempo di 1’30″626 su gomma media.

Al pomeriggio il forte vento ha iniziato a sollevare parecchia sabbia che ha reso scivolosa la pista, ma man mano che passava il tempo e il sole scendeva all’orizzonte, la pista iniziava a raffreddarsi aumentando il grip e portando i piloti a spingere al limite per migliorare la prestazione.

Questo ha permesso a Norris di salire in seconda posizione su gomma media davanti ad Ocon su Alpine ma con gomma morbida e Lance Stroll in quarta posizione con l’Aston Martin e con gomma media. Il leader della mattinata Daniel Ricciardo ha chiuso invece in settima posizione.

Per quanto riguarda la Mercedes, un problema al cambio in mattinata ha fatto Valtteri Bottas potesse completare solo sei giri complessivi. Lewis Hamilton (10° assoluto) ha preso il posto nel pomeriggio ma ha aggiunto solo 42 giri al totale della Mercedes, in quanto non è riuscito a sfruttare le favorevoli condizioni serali, mancando sia di aderenza che di ritmo. Verstappen, invece, ha totalizzato 139 giri in tutto.

Anche Carlos Sainz della Ferrari migliorò sotto le luci per finire in quinta posizione, dopo aver preso il sedile di Leclerc, undicesimo al termine della mattinata. Alle spalle di Sainz troviamo il pilota dell’Alfa Romeo Antonio Giovinazzi, che ha corso nel pomeriggio: il suo compagno Kimi Raikkonen ha girato al mattino, chiudendo 12°.

La giornata produttiva di AlphaTauri è proseguita con il rookie Yuki Tsunoda che ha fatto il suo debutto nei test pre-stagionali con la AT02 spinta dal motore Honda. Ha chiuso al nono posto assoluto, mezzo secondo fuori dall’ottavo posto del compagno di squadra Pierre Gasly, che ha corso in mattinata.

Sebastian Vettel ha iniziato i test per Aston Martin in mattinata e ha chiuso 13° assoluto, davanti all’unico pilota della Williams, il collaudatore Roy Nissany.

Haas ha presentato la VF-21 nella pitlane prima dell’inizio delle prove e Mick Schumacher ha esordito al mattino, anche se con un problema al cambio che ha limitato il suo tempo in pista. Ha completato solamente 15 giri per finire 16 °, con il nuovo compagno di squadra Nikita Mazepin che ha preso il posto nel pomeriggio per completare 70 giri e finire 15 °.

Bottas, che è riuscito a girare solo sei giri con rastrelli aerodinamici sulla sua auto, ha completato la classifica in 17° posizione. Il finlandese torna sabato pomeriggio mentre Hamilton prende il volante al mattino.

Presto, i proiettori del Bahrain si spegneranno e lascino il posto a un brillante sabato mattino dove Fernando Alonso farà il suo debutto, e ritorno in F1, con l’Alpine, Sergio Perez prenderà il volante della RB16B e Nicholas Latifi guiderà per la Williams.