Pubblicità

La Lamborghini di Emil Frey Racing ha ottenuto una vittoria schiacciante nella prima delle gare di Sprint Cup di questo fine settimana a Zandvoort. Questo grazie a una guida impeccabile del suo equipaggio tutto svizzero composto da Ricardo Feller e Alex Fontana.

L’auto #14 ha guidato dalla parte anteriore della griglia dopo l’eccezionale giro in pole position di Feller e non è stata mai disturbata nella sua fuga verso la bandiera a scacchi. Ha assicurato a entrambi i piloti un primo trionfo complessivo nella competizione Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS.

Feller e Fontana hanno anche concluso la vittoria nella Silver Cup; con una prestazione incredibile che ha visto cinque contendenti di classe tra i primi sei.

Proprio mentre Feller controllava l’inizio, anche la qualificata in prima fila, la CMR Bentley di #107 di Ulysse de Pauw, ha fatto un’ottima partenza mantenendo la seconda posizione per tutta la mezz’ora di apertura. Con le Mercedes-AMG GT3 di Juuso Puhakka (#7 Toksport WRT) e Jim Pla (#87 AKKA ASP) che detenevano la terza e quarta posizione, gli equipaggi della Silver Cup dominarono i primi quattro posti durante questa fase della gara di 60 minuti.

Fu subito chiaro che nessuno poteva eguagliare le prestazioni della #14 Lamborghini al comando; con Feller che effettuava la sosta con quasi 10 secondi di vantaggio e spedendo in pista Fontana ancora al comando.

La #107 CMR Bentley si è fermata in seconda posizione dopo la chiusura della finestra del pit stop; mentre il #31 Team WRT Audi è passato al terzo posto dopo una sosta tipicamente rapida da parte del team belga. Frank Bird aveva corso bene in apertura prima di consegnare a Ryuichiro Tomita, anche se il pilota giapponese aveva alle calcagna un Raffaele Marciello pronto a tutto.

Anche ls #88 AKKA ASP Mercedes-AMG aveva tratto profitto da un pit stop rapido e Marciello era subentrato a Timur Boguslavskiy. L’italiano ha presto superato Tomita e si è messo all’inseguimento di Pierre-Alexandre Jean nella Bentley al secondo posto; anche se il francese non è stato affatto un bersaglio facile.

Ci è voluto del tempo per colmare il divario: Marciello alla fine ha fatto un sorpasso con sette minuti rimasti sull’orologio. A questo punto, però, era più di 16 secondi dietro Fontana e dovette accontentarsi di un secondo posto duramente combattuto.

Fontana ha vinto con un margine di 9,6 secondi, assicurandosi che lui e Feller diventassero il terzo equipaggio della Silver Cup nella Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS a trionfare.

Jean chiude in terza posizione, bissando il piazzamento sul podio suo; e della CMR Bentley dello scorso sempre qui a Zandvoort.

La quarta posizione, così come l’ultimo posto sul podio della Silver Cup, è andato al #31 Team WRT Audi di Bird e Tomita. Mentre la #7 Toksport WRT Mercedes-AMG chiude quinta dopo un sorpasso sul finale di Óscar Tunjo ai danni della ASP #87 AKKA di Konstantin Tereschenko.

Il duo Mercedes-AMG del Team Toksport WRT formato da Luca Stolz e Maro Engel è settimo sotto la bandiera a scacchi; anche se forse avrebbe potuto essere di più. Specie dopo che Stolz ha fatto un ottimo inizio; salendo dal nono alla quinta posizione durante il primo sprint.

Un pit stop lento portò la vettura al settimo posto. Di fatto lasciando Engel a respingere il rivale del titolo Dries Vanthoor (#32 Team WRT Audi) fino al traguardo. Alle spalle del pilota belga, altre due squadre Audi hanno completato la top-10 complessiva: la #26 di Saintéloc Racing e Attempto Racing con la sua #66.

In Pro-Am battaglia serrata dalla partenza alla bandiera a scacchi. La Lamborghini #77 Barwell Motorsport è partita dalla pole con Miguel Ramos al volante e durante tutta la gara ha dovuto vedersela contro la Ferrari #52 AF Corse di Machiels.

Ramos ha poi consegnato a Henrique Chaves, che è andato a vincere davanti ad Andrea Bertolini su Ferrari con SPS Automotive Performance ha completato il podio Pro-Am con la #20 Mercedes-AMG di Valentin Pierburg e Dominik Baumann.

Foto: GT World Challenge Europe

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi