Pubblicità

Il giovanissimo Kalle Rovampera vince il Rally di Estonia. Il pilota finlandese diventa di fatto il più giovane vincitore per una gara Rally valida per il campionato del mondo.

Il ventenne portacolori della Toyota ha dimostrato come il team giapponese non ha solo una vettura competitiva ma anche un parco piloti di altissimo livello anche nei rincalzi se così si può chiamare il ruolo di Rovampera. Infatti, se non fosse stato per la prestazione maiuscola del giovane finlandese la vittoria sarebbe finita in mano alla Hyundai con Craig Breen. Male per Neuville a cui non ne va bene una. Il belga finisce terzo, penalizzato, ma riesce comunque a mettersi alle spalle il campione del modo in carica Sébastien Ogier.

 Un errore grave quello di Neuville che ha mancato il secondo posto per un ritardo ad un controllo dovuto ad uno stop per problemi tecnici alla sua I20 WRC. Il secondo posto per ordini di team era già pronto ed avrebbe recuperato altri punti importanti nella corsa al titolo nei confronti di Ogier.

Anche a se con una prova opaca a ridosso del podio il Ogier tiene botta. La perdita di punti è limitata ed è una gara in meno nella corsa al titolo.

Daniele Amore

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi