Pubblicità

La sfida mondiale tra Red Bull e Mercedes prosegue serrata e nelle prossime gare aspettiamoci di vedere un duello equilibrato tra le due squadre in quanto, secondo la Red Bull, non ci saranno piste che favoriranno di più l’una o l’altra squadra.

E con Lewis Hamilton e Max Verstappen separati da soli due punti in classifica, la sfida iridata è completamente aperta a sette gare dalla fine.

E dopo le gare di Monza e Sochi, dove la Mercedes si è trovata a proprio agio, la situazione per i restanti gran premi è poco chiara.

Christian Horner ritiene che nessuna delle due squadre possa essere sicura della propria forma nelle prossime gare e questo rende difficile qualsiasi previsione.

“Di sicuro la Mercedes sarà forte in Turchia, lì hanno vinto l’anno scorso. Ma c’è Austin, dove dovremmo essere alla pari, e in Brasile e Messico dove siamo sempre stati forti. Non sappiamo nulla del Qatar e non sappiamo nulla di Jeddah. E poi è Abu Dhabi. Quindi si può dire che siamo 50/50″.

Il capo della Mercedes Toto Wolff ha concordato sul fatto che la natura dei circuiti rimanenti indica che non ci sarebbero stati grandi vantaggi per nessuna delle due squadre.

Entrambe le squadre dovranno lavorare duramente ed evitare qualsiasi passo falso o battuta d’arresto ma se continua così assisteremo ad una sfida mondiale fino all’ultima gara come non accadeva ormai da anni.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi