Kia rinnova la famiglia Ceed. Per la compatta disponibile con varie tipologia di carrozzeria, dalla cinque porte e ben due versioni di wagon, una tradizionale ed una shooting brake è il momento del lifting di metà vita. Un intervento di sostanza con aggiornamento sia per l’estetica che per i nuovi contenuti tecnologici.

Le principali novità estetiche si concentrano sul frontale con una nuova mascherina, che richiama il concetto “tiger noise”. Questa presenta una finitura interna che varia in base all’allestimenti anche un colorazione nera lucida con una cromatura che ne enfatizza le forme. La parte più inedita è data dal nuovo disegno del paraurti con due grandi prese d’aria nella parte bassa. Le luci diurne hanno tre elementi a forma di freccia che circondano il fendinebbia a led integrato nei fari con nuovi indicatori di direzione.

Le luci posteriori hanno tecnologia a led con un nuovo diffusore nero lucido, che riprende la finitura del frontale. Le varianti GT Line e GT, oltre che alle modanature rosse, adottano un fanale con 48 elementi esagonali, frecce dinamiche e finitura brunita. Nuovo anche il disegno dei cerchi in lega, e cinque nuove tinte per la carrozzeria.

Gli interni si confermano funzionali

Gli interni non cambiano di molto. I sedili, avvolgenti, hanno tre inedite tipologie di rivestimento, in pelle scamosciata nera con cuciture a contrasto oppure in grigio sulla GT-Line, fino al rosso per i modelli GT. Vengono confermati i doppi display da 12,3 e 10,25 pollici, destinati alla strumentazione ed al sistema multimediale, con connessione senza cavo per Apple CarPlay e Android Auto. Inoltre, viene introdotta la compatibilità offrendo servizi in remoto mediante lo smartphone per tenere sotto controllo la posizione e le funzioni di bordo dell’auto.

Vengono aggiornati, invece, i dispositivi di assistenza alla guida. C’è l’allarme dell’angolo cieco di tipo attivo, che agisce sullo sterzo in caso di necessità, l’attention assist che monitorizza eventuali movimenti involontari del veicolo, l’avviso di anticollisione frontale con riconoscimento anche di pedoni e ciclisti, l’assistente al mantenimento della corsia con funzione indipendentemente dal cruise control adattivo adattandosi anche alle versioni con cambio manuale.

Ampia gamma di motori per ogni esigenza

La gamma dei motori si articola con soluzioni che prevedono anche diverse tipologie di ibrido, dalla quella mild-hybrid (MHEV) alla plug-in (PHEV). La potenza parte da 120 CV per arrivare a 204 CV. La tecnologia mild-hybrid a 48 V si abbina ai benzina 3 cilindri 1.0 con 120, anche a Gpl, e 4 cilindri 1.5 T-GDi mild hybrid da 160 CV con una coppia di 253 Nn, associato al cambio DCT a 7 rapporti.

Esiste ancora il diesel 1.6 CRDi con 136 CV anch’esso abbinato al sistema mild hybris. I modelli sportivi GT saranno, invece, disponibili con il benzina 1.6 T-GDi da 204 CV abbinato al cambio DCT a 7 rapporti. La versione con tecnologia ibrida plug-in, invece, si abbina alla sola carrozzeria station wagon. Il propulsore benzina è 1.6 GDI benzina con motore elettrico collocato nel cambio automatico doppia frizione a sei marce. Si tratta di una tecnologia con funzionamento in parallelo in grado di erogare 141 CV con batteria da 8,9 kWh al litio che consente di percorrere fino a 60 km in marcia puramente elettrica.

I prezzi

La gamma Ceed parte dalla 1.0 T-GDi 120 MHEV DCT CV 5p. Style a 25.800 €, passando per la 1.5 T-GDi 160 MHEV DCT 5p. GT Line 29.050 € per finire alla 1.6 T-GDi 204 CV 5p. GT a quota 32.800 €. Per la diesel si parte dalla Kia Ceed 1.6 CRDi 136 CV 5p. Style a 27.300 €, mentre la variante GPL, 1.0 T-GDI 95 CV 5p. Style 24.800 €.

Daniele Amore

In collaborazione con Kia Catone Automotive Group @KiaCatone  

Rispondi