Misano regala una grandissima gioia a Dennis Foggia: il laziale è protagonista di una gara stupenda che inizia dalla 14^ casella e che si conclude con un altro bellissimo successo in questo 2021. Il portacolori del team Leopard Racing batte tutti e continua a ridurre le distanze dal leader della classifica Pedro Acosta: il rookie arriva terzo e sale sul podio alle spalle del suo compagno di box Jaume Masia. I due pretendenti al titolo mondiale ora sono divisi da soli 21 punti. A due gare dalla fine Foggia ci crede sempre di più. Il Red Bull KTM Ajo conquista il titolo 2021 per Team.

Al via il poleman e idolo di casa Niccolò Antonelli scatta benissimo dalla pole position. Nelle prime fasi di gara tra i grandi protagonisti troviamo Izan Guevara, Stefano Nepa e Riccardo Rossi.

Acosta parte dalla quinta posizione ma non riesce a portarsi subito al comando della gara dove invece troviamo prima Nepa e poi Antonelli. Al quarto giro nel gruppo di testa c’è anche Filip Salac mentre Acosta è sesto.

Riccardo Rossi finisce a terra dopo un contatto con John McPhee che cade alcuni istanti dopo. Anche la gara di Tatsuki Suzuki termina anzitempo.

A metà gara davanti Acosta è primo davanti a Guevara, Nepa, Masia e Binder. La rimonta di Foggia è già iniziata e prosegue con il sorpasso ai danni del leader della classifica mondiale. Dennis va in testa a nove giri dalla fine mentre Nepa passa Acosta.

Le speranze di successo di Guevara finiscono quando mancano cinque giri e mezzo alla bandiera a scacchi. Lo spagnolo torna in pista e alla fine sarà 12°. Tra Acosta e il pilota abruzzese è grande lotta: il rookie spagnolo risupera Nepa sul rettilineo di arrivo. Davanti fino alla fine Foggia e Masia sono molto vicini tra loro mentre si accende la lotta per l’ultimo gradino del podio: Nepa, Acosta e Antonelli si portano all’inseguimento di Darryn Binder.

Alla bandiera a scacchi è festa grande per Foggia che ha la meglio di Masia e Acosta che porta a casa un podio importante per limitare i danni in ottica mondiale. Ai piedi del podio troviamo Binder che si mette alle spalle un ottimo Nepa e Antonelli. Grande gara anche per Romano Fenati: l’ascolano parte dalle retrovie, recupera tante posizioni e chiude settimo. Entrano in top ten anche Ayumu Sasaki, Artigas e Salac. Ryusei Yamanaka (CarXpert PrüstelGP), Guevara, Adrian Fernandez (Sterilgarda Max Racing Team), Jeremy Alcoba (Indonesian Racing Gresini Moto3) e Andi Izdihar (Honda Team Asia) completano la zona punti.

Questi sono i primi dieci alla fine della gara della classe cadetta:

1. Dennis Foggia (Leopard Racing)
2. Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo) + 0.292
3. Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) + 4.686
4. Darryn Binder (Petronas Sprinta Racing) + 4.797
5. Stefano Nepa (BOE Owlride) + 4.853
6. Niccolo Antonelli (Avintia VR46 Academy) + 5.052
7. Romano Fenati (Sterilgarda Max Racing Team) + 5.335
8. Ayumu Sasaki (Red Bull KTM Tech3) + 6.642
9. Xavier Artigas (Leopard Racing) + 6.736
10. Filip Salac (CarXpert PrüstelGP) + 6.800

Rispondi