L’Alfa Romeo ha sbagliato l’ennesima strategia di gara ai danni di Antonio Giovinazzi impedendogli di arrivate in zona punti.

Il pilota italiano si trovava in sesta posizione durante il primo stint, ma la squadra lo ha chiamato ai box troppo presto rovinandogli completamente la gara.

Questa ennesima gara gettata alle ortiche per colpa di una strategia suicida ha deluso il pilota italiano che getta parole pesanti contro il team, credendo di essere stato danneggiato di proposito.

Giovinazzi ha rimontato diverse posizioni al via ed è risalito fino alla sesta posizione. Al 16° giro la monospoto numero 99 era subito dietro a Sebastian Vettel e l’Alfa Romeo ha deciso di fermarlo per montare le gomme dure. L’italiano è partito nel traffico, appena dietro a Daniel Ricciardo e Valtteri Bottas, gettando alle ortiche tutto il vantaggio che aveva ottenuto.

“Sono deluso e arrabbiato. La squadra mi ha chiamato ai box, ma sono uscito dietro a Ricciardo e Bottas. Ho dovuto scaldare le gomme, il ritmo era più lento rispetto a chi aveva le medie e quindi ho perso tutto il vantaggio accumulato. Quando gli altri sono rientrati ai box erano più veloci. È stata una strategia completamente sbagliata”, ha spiegato Giovinazzi a Sky Italia.

L’italiano ha concluso la gara in undicesima posizione, fuori dai punti, e ha fatto sapere alla sua squadra di aver preso la decisione sbagliata. ” Ok ragazzi, grazie per la grande strategia… “, ha commentato al termine della gara.

” Fino ad oggi non pensavo che la squadra avrebbe fatto del male a me, ma ora sono deluso “ , ha aggiunto.

In seguito Giovinazzi ha utilizzato i social network per definire il suo Gran Premio del Messico: “A volte è facile vedere il lato positivo, a volte è difficile. Oggi è impossibile”.

Il pilota italiano ha un piede fuori dalla Formula 1 e con le dichiarazioni pesanti di oggi il futuro di Antonio in F1 si può dire concluso.

Rispondi