Pubblicità

Fin dal momento del suo annuncio sapevamo che il Gran Premio di Valencia sarebbe stato un evento speciale. Dopo 26 anni, 25 stagioni e nove titoli mondiali, al Circuit Ricardo Tormo Valentino Rossi (Petronas Yamaha SRT) ha corso la sua ultima gara nel Campionato del Mondo MotoGP™. Il Dottore termina la sua ultima gara col decimo posto e con celebrazioni che si protrarranno a lungo.

In occasione dell’ultima gara di Vale, i piloti della VR46 Riders Academy hanno affrontato la corsa con dei caschi replica delle grafiche che hanno segnato la storia sportiva del DottorePecco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) in pista con la scritta “CHE SPETTACOLO” in testa taglia per primo il traguardo di una pista che, fino a questo punto della sua carriera, lo ha spesso visto soffrire.

Ducati, le soddisfazioni continuano

Col #63 sul gradino più alto del podio e con Jack Miller al terzo posto, il Ducati Lenovo Team si assicura il titolo di miglior team del 2021 con (433 punti) e quello costruttori (380 punti).

La festa continua anche nel Pramac Racing con Jorge Martin che col secondo posto di Valencia si assicura il titolo di Rookie of the Year.

Cronaca della gara

Parte come un missile Martin seguito da Miller e Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) mentre Pecco perde una posizione rispetto al secondo posto registrato in qualifica. L’australiano entra sul rookie spagnolo ma controbatte e la lotta per il primo posto ha loro due come protagonisti.

Intanto Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) risale fino al quarto posto superando l’australiano al terzo giro. All’inizio della tornata successiva, Pecco entra con passo deciso sullo spagnolo ipotecando il secondo posto alle spalle di Martin. Alcuni passaggi più tardi Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) supera Miller portandosi al sesto posto ma il #43 risponde animando la lotta per il quinto posto mentre in testa Martin ha un vantaggio sempre più ristretto su Pecco.

Intanto, Enea Bastianini (Avintia Esponsorama) partito 18° si porta in decima posizione superando Rossi al nono giro. Il romagnolo spinge al massimo per difendere e aumentare i tre punti di vantaggio che ha su Martinator nella lotta per il titolo di miglior esordiente dell’anno.

Il Dottore guida un tridente di Yamaha seguito al 12° posto da Franco Morbidelli (Monster Energy Yamaha MotoGP) e da Andrea Dovizioso (Petronas Yamaha SRT). Colpo di scena per Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) che alla curva 6 dell’11° giro scivola mentre si trovava in quarta posizione concludendo una stagione che lo ha visto collezionare numerosi zeri. Intanto a Martin segnalano l’avvicinarsi di Pecco dalla seconda posizione.

A metà gara, Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) si porta al sesto posto davanti al primo rappresentante KTM, Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing), seguito da Johann Zarco (Pramac Racing).

Determinato a celebrare questo evento con la vittoria, Pecco entra su Martin con un sorpasso all’interno all’ultima curva portandosi così al primo posto. Intanto Mir è terzo seguito da Miller e Quartararo ma l’australiano supera il Campione del Mondo alcune tornare più tardi portandosi in terza posizione scavalcando anche Mir.

La zona punti del GP di Valencia

Bagnaia si fionda deciso la sua prima vittoria a Valencia in carriera imponendosi su Martin e su Miller. Resta ai margini del podio Mir seguito da Quartararo che precede il connazionale Zarco al sesto posto davanti a Binder. Ottava piazza per Bastianini che precede Aleix Espargaro e a Rossi.

Morbidelli termina la gara con l’11° posto davanti a Dovizioso e ad Alex Marquez (LCR Honda Castrol). Le KTM di Miguel Oliveira (Red Bull KTM Factory Racing) e di Iker Lecuona (Tech 3 KTM Factory Racing) chiudono la zona punti.

I primi 10 classificati:

1. Francesco Baganai (Ducati Lenovo Team)
2. Jorge Martin (Pramac Racing) + 0.489
3. Jack Miller (Ducati Lenovo Team) + 0.823
4. Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) + 5.214
5. Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 5.439
6. Johann Zarco (Pramac Racing) + 6.993
7. Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) + 8.437
8. Enea Bastianini (Avintia Esponsorama) + 10.933
9. Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini) + 12.651
10. Valentino Rossi (Petronas Yamaha SRT) + 13.468

Pubblicità

Rispondi