Pubblicità

Il Campionato del Mondo Superbike al Pertamina Mandalika International Street Circuit si chiude con una Gara 2 ridotta e che va in scena sul bagnato: le emozioni non mancano nonostante le condizioni meteo che portano a un cambiamento significativo dato che la distanza di gara passa da 21 a 12 giri. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) in Indonesia fa doppietta battendo Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati).

REA E REDDING, I MAGHI DEL BAGNATO…

Il neo campione del mondo Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) al via conserva la prima posizione; i cinque di testa ben presto allungano su tutti gli altri. Rea e Redding sono superiori e si giocano la vittoria.

I due regalano spettacolo e vogliono chiudere al meglio la loro stagione. L’ultimo giro inizia con Redding che riesce a passare Rea alla curva 1 ma il nordirlandese replica alla curva 10. Alla curva 16 Redding si butta all’interno di Rea andando però largo. L’ex campione del mondo ne approfitta per tornare davanti. Per lui arriva una bella doppietta sul circuito di Mandalika e il 215° podio in carriera. Con il secondo posto di Redding, per Ducati si tratta della 660^ gara sul podio.

LOTTA INTENSA PER IL PODIO

Axel Bassani (Motocorsa Racing) parte benissimo e sembra avere tutte le carte in regola per giocarsi un posto sul podio. Nel corso del quarto giro alla curva 17  – dopo un bel duello con Razgatlioglu – il rookie veneto si tocca con Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Steam) e cade. Questo episodio finisce sotto la lente dei Commissari FIM WorldSBK che decidono di non prendere alcun provvedimento.

Van der Mark e Razgatlioglu lottano per il terzo gradino del podio che va all’olandese. Van der Mark supera il turco neo campione del mondo al settimo giro andandosi a prendere il terzo podio della stagione. Questo per BMW è il 50° piazzamento sul podio nel WorldSBK. Razgatlioglu chiude la stagione con un quarto posto: il turco vince il titolo piloti con 13 punti di vantaggio su Rea mentre Yamaha porta a casa anche il Campionato Costruttori per la seconda volta; un’annata straordinaria per Iwata che fa tripletta battendo tutti anche nel Campionato per Team.

CHI CHIUDE IL 2021 IN TOP TEN?

Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) chiude la sua esperienza con BMW con un ottimo quinto posto e precede di tre secondi Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team): lo statunitense vince il titolo di miglior pilota Indipendente del 2021. Alle sue spalle ecco il compagno di box Kohta Nozane.

Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) arriva ottavo dopo un bel duello con Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati): il riminese cade nelle fasi finali alla curva 6 e vede sfumare il quarto posto finale in classifica che va proprio al pilota di Selvino. Nona posizione al traguardo per Isaac Viñales (Orelac Racing VerdNatura): per lo spagnolo si tratta del miglior risultato stagionale mentre dietro di lui troviamo il connazionale Alvaro Bautista (Team HRC) che chiude così con un decimo posto la sua esperienza con il team ufficiale Honda.

GLI ALTRI IN ZONA PUNTI

11° alla bandiera a scacchi il francese Christophe Ponsson (Gil Motor Sport-Yamaha) che precede Chaz Davies (Team GoEleven), all’ultima gara in carriera. Il gallese si ritira dopo aver conquistato 99 podi, 32 vittorie e 2999,5 punti. Tito Rabat (Kawasaki Puccetti Racing) è 13° davanti a Samuele Cavalieri (Barni Racing Team).

ALCUNE NOTE

Dopo un’ottima partenza, l’argentino Leandro Mercado (MIE Racing Honda Team) è caduto alla curva 14 mentre si trovava in sesta posizione.

Oliver König (OUTDO TPR Team Pedercini Racing) è stato dichiarato non idoneo dopo la caduta avvenuta in Gara 1. Leon Haslam ha chiuso in anticipo la sua esperienza con il Team HRC non partecipando alle due gare in programma in questo weekend a causa di una riduzione in termini di funzionalità alla spalla destra mentre Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) è stato dichiarato non idoneo per via della separazione dell’articolazione acromioclavicolare destra.

Questi sono i primi sei alla fine di Gara 2 del WorldSBK, per la classifica completa clicca qui:

1. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK)

2. Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) +0.283

3. Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team) +7.437

4. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) +10.641

5. Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) +21.707

6. Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team) +24.555

Giro veloce: Scott Redding (Ducati): 1’42.390

Classifica FINALE del Campionato 2021:

1. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) 564

2. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 551

3. Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) 501

4. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) 291

5. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) 282

6. Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team) 262

7. Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team) 228 (Miglior pilota Indipendente)

Pubblicità

Rispondi