In vista del Gran Premio di Abu Dhabi che concluderà la stagione di questo fine settimana e che deciderà il titolo, la Formula 1 ha annunciato di aver rinnovato il contratto con l’Abu Dhabi Motorsports Management (ADMM) con un accordo che manterrà la gara in calendario fino al 2030.

Il circuito di Yas Marina ospita la F1 fin dal 2009 con gare che si sono svolte sempre in notturna.

Quest’anno non sarà diverso, con il campionato mondiale FIA ​​di Formula 1 2021 che si deciderà domenica 12 dicembre a favore di Max Verstappen o Lewis Hamilton.

Il nuovo accordo consentirà alla Formula 1 di scendere in pista per il resto del decennio, fino al 2030 compreso, con il circuito di Yas Marina che è stato riconfigurato prima della gara di quest’anno, in particolare in tre aree: il tornante nord (curva 7), la marina sud (che inizia alla curva 11) e la sezione alberghiera (che inizia alla curva 17).

Parlando del rinnovo del contratto, l’amministratore delegato e presidente della Formula 1 Stefano Domenicali ha dichiarato: “Siamo lieti di confermare che correremo ad Abu Dhabi fino al 2030 in base a questo nuovo accordo. Non vediamo l’ora che arrivi il finale di stagione questo fine settimana, quando verrà scritta una nuova pagina di storia della Formula 1.

“Il promotore, ADMM, crea sempre uno spettacolo incredibile per l’ultima gara di ogni stagione di F1 e in combinazione con le modifiche apportate per migliorare le corse sul circuito di Yas Marina, siamo entusiasti di correre ad Abu Dhabi ancora per tanti anni .”

Rispondi