Pubblicità

Il tracciato di Spa-Francorchamps sta subendo dei lavori importanti di ristrutturazione volti a migliorare la sicurezza in pista, soprattutto dopo gli incidenti che sono capitati nella velocissima Eau-Rouge e Raidillon negli ultimi due anni.

I lavori sono iniziati il 15 di novembre ed hanno un costo complessivo di 80 milioni di euro e dovrebbero consentire una permanenza a lungo termine nei calendari delle maggiori discipline motoristiche, tra cui Formula 1 e WEC, ma anche permettere il ritorno della moto nel tracciato belga.

Le ambizioni di Spa per il prossimo anno sono quelle di organizzare una serie di eventi sportivi di alto livello che comprendono la 24 Ore del campionato GT World Challenge Endurance Series (l’ex Blancpain Gt Series), ovviamente la Formula 1, una manche del WEC e una gara di 24 Ore valida per il Campionato del Mondo FIM Endurance il 22 di giugno.

Per questo ultimo evento la pista deve subire degli aggiornamenti per ottenere la licenza FIM e per questo sono in programma una serie di lavori per ampliare le vie di fuga del tracciato in alcune curve, con la stesura dell’asfalto in certe zone e l’aggiunta di ghiaia in altre.

Oltre ai lavori per la sicurezza in pista, Spa sta anche realizzando delle nuove tribune e questo ha significato l’abbattimento dello storico chalet che si affacciava sulla pista e sul paddock dalla Eau Rouge.

La Source

Spa-Francorchamps circuit revamp revealed in new photos

Il tratto tra La Source (il primo tornante) ed Eau Rouge è difficilmente riconoscibile al momento. All’esterno del tornante, parte dell’asfalto è stato sostituito da della ghiaia.

Di fronte ai vecchi box, la storica tribuna aperta 24 ore su 24 e i posti a sedere all’aperto sono state demoliti, il che cambierà l’aspetto della corsa verso L’Eau Rouge. Qui saranno costruite nuove tribune e aree VIP.

Spa-Francorchamps track work in progress

Bruxelles

Nella parte superiore del circuito, anche l’esterno della curva Bruxelles è in fase di rielaborazione. Qui, proprio come a La Source, parte della via di fuga in asfalto lascerà il posto alla ghiaia.

Spa-Francorchamps track work in progress

Blanchimont

All’esterno della curva a sinistra super veloce, la barriera di protezione viene spostata indietro per aumentare la via di fuga. Anche qui la striscia di asfalto sarà in gran parte sostituita dalla ghiaia.

Spa-Francorchamps track work in progress
Pubblicità

Rispondi