Dopo l’indimenticabile presentazione della nuova squadra MotoGP, eccoci nuovamente assieme per svelare le livree Moto2. La categoria “di mezzo”, tanto voluta da Fausto Gresini per dare la possibilità a giovani piloti di dimostrare il loro talento, un trampolino di lancio per il loro futuro. Anche quest’anno Nadia Padovani Gresini ha voluto riconfermare questo progetto, che verrà capitanato dal figlio Luca.

Una nuova livrea, un nuovo colore ormai identificativo della Gresini Family e due nuovi piloti: Alessandro Zaccone e Filip Salač. Il primo arriva da una grande stagione in MotoE, combattendo per la top3 fino all’ultima gara del campionato; non è nuovo alla Moto2 in quanto vanta di una stagione nella suddetta categoria del CEV. Arriva invece dalla Moto3 Filip, che l’anno scorso ha dimostrato di essere un pilota molto competitivo ma molto alto per quella categoria che non gli permetteva di esprimere al massimo le sue capacità.

Le due moto con i numeri  12 (Filip) e 61 (Alessandro) scenderanno in pista per la prima volta a febbraio per i test di Jerez, che permetteranno ai ragazzi di prendere confidenza con le loro Kalex e di conoscere meglio la squadra con la quale affronteranno questa avventura mondiale.

FILIP SALAČ #12
Per me sarà tutto nuovo dopo un anno difficile in Moto3, per quella moto ero troppo alto. Questo inverno mi sono allenato con una moto più simile alla Moto2 e posso dire che mi sento molto più a mio agio. Sarà una nuova avventura per me e dovrò fare molta esperienza, farò il possibile per imparare velocemente e darò sempre il massimo. Mi manca davvero tanto l’azione in pista, ma dovrò resistere ancora un po’ per i test di febbraio, non vedo l’ora di lavorare di nuovo con la squadra, mei primi test mi ero divertito molto con loro! In attesa mi sto concentrando sull’allenamento in palestra, ho bisogno di rafforzare la muscolatura e adattarla alla Moto2 che ha una struttura diversa. Ma ad essere sincero, mi piace di più questo tipo di allenamento!

ALESSANDRO ZACCONE #61
Sarà il mio primo anno nel mondiale Moto2 quindi la cosa più importante sarà cercare di capire nel minor tempo possibile le piste nuove: le prime quattro saranno un po’ difficili ma non vedo l’ora di girarci! La pausa invernale è sempre stata una lunga sofferenza, ma quest’anno davvero sembra non finire mai, forse perché è stato difficile trovare una Moto2, è come un sogno che sta per diventare realtà, dobbiamo solo aspettare i test. Nel frattempo mi sto allenando in palestra, con la moto da cross e con il motard, cercando di tornare al 100% dopo l’infortunio dell’anno scorso. Siamo già a buon punto quindi sono fiducioso!

LUCA GRESINI
Sono davvero contento della squadra Moto2 2022, un progetto giovane in mano ai giovani. Schieriamo infatti due rookies nella categoria a livello mondiale, Zaccone aveva già gareggiato nella medesima categoria ma nel CEV con la Honda 600, dove ha dimostrato di saper andare davvero forte e ha confermato il suo talento anche nel 2021 con gli ottimi risultati conquistati in MotoE. Anche Filip è un ragazzo molto promettente, è cresciuto tantissimo negli ultimi anni in Moto3, nonostante fosse ostacolato dalla sua altezza. Ha fatto delle belle gare dimostrando di poter competere con il gruppo di testa. Poi con questa moto in pista ci vedranno di sicuro, è un colore un po strano che nel corso della stagione piacerà sempre di più!

Rispondi