Pubblicità

Il nuovo DBX707 è il SUV che porta Aston Martin alla vetta del segmento combinando prestazioni, dinamismo, stile e lusso assoluti. Il SUV della casa britannica punta ad essere il più veloce, potente e maneggevole del mercato. Per raggiungere tale obiettivo necessita potenza e prestazioni al vertice per un’esperienza di guida degna delle Supercar Aston Martin.

Lo stile, contraddistinto dalla nuova griglia frontale, più grande, cromata, satinata per incrementare il flusso d’aria di raffreddamento sia per il V8 con nuove prese d’aria e condotti di raffreddamento dei freni, unitamente a un nuovo prof. I bordi finestrino scuri, satinati e cromati, e le nuove alette sul cofano, si abbinano perfettamente allo splitter nero lucido, proseguendo lungo le fiancate con longheroni laterali nero lucido, ora dotati di un profilo più profondo e scolpito. Inoltre, le portiere sono auto-chiudenti, valorizzando ulteriormente le caratteristiche di lusso del SUV.

Stile ed aerodinamica adeguati alle prestazioni

 Per elevare la funzionalità aerodinamica, sul tetto è stato aggiunto un nuovo spoiler con bordino per ridurre la portanza e incrementare la stabilità a velocità elevate. Inoltre, il diffusore posteriore doppio è ingrandito per adeguarlo al diametro maggiorato del sistema di scarico quadruplo rifinito in tonalità nero satinato ed è stato messo a punto per produrre un suono unico e inconfondibile. Infine, le prese d’aria integrate nel parafango enfatizzano enfatizza l’estetica muscolosa della DBX707.  

Il motore è un V8 biturbo da 4,0 litri da 707cv e 900Nm di coppia con turbocompressori a cuscinetti sferici utilizzati apporta per ottenere valori di potenza più alti con una coppia più reattiva. Al V8 viene abbinato il cambio automatico a bagno d’olio a 9 rapporti, in grado di gestire un carico di coppia nettamente maggiore di 197Nm rispetto alla più potente delle V8 standard.  Il cambio a bagno d’olio apporta ulteriori vantaggi come cambi marcia molto più rapidi ed una risposta più immediata e diretta con un maggiore controllo anche nell’uso manuale. L’accelerazione è migliorata con un passaggio sullo 0 a 100 km/h in 3,3 secondi.

Freni ed assetto per una dinamica di alto livello

La DBX707 adotta freni carboceramici con dischi anteriori da 420 mm anteriori e 390 mm posteriori e pinze a 6 pistoncini per una riduzione del peso di 40,5 kg. I componenti idraulici dell’impianto cono progettati per migliorare le sensazioni al pedale e la risposta frenante, incrementando le precisione e la sicurezza di guida. Il raffreddamento dei freni sfrutta l’aria fresca proveniente sia dalla bocchetta di raffreddamento principale, sia dal fondo. Le pastiglie ad alte prestazioni assicurano un’ottima capacità di attrico su un’ampia forbice di temperature.

Le ruote sono da 22” con due disegni, Sport e Ribbon, in opzione si può scegliere di avere cerchi in lega da 23” color nero testurizzato o nero satinato con accenti diamantati. La misura maggiorata delle ruote non è solo dovuta alla presenza estetica ma migliora la risposta di sterzata, il controllo migliorando i tempi sul giro nell’uso in pista.

Trazione integrale per enfatizzare il comportamento dinamico

La trasmissione usa un nuovo differenziale posteriore autobloccante elettronico a slittamento limitato, e-diff, con rapporto finale modificato pari a 3,27 contribuendo alla migliore accelerazione finale. La distribuzione della coppia tra gli assi resta, invece, completamente automatica, con la capacità di inviare, su richiesta, fino al 100% della coppia all’asse posteriore per una migliore risposta in curva, tipica delle coupè di Aston Martin.

Le sospensioni a regolazione automatica hanno camere pneumatiche con nuove valvole degli ammortizzatori ed una ritaratura della commutazione di volume delle molle dinamiche, per migliorare il controllo della carrozzeria e la risposta di sterzata. Anche il sistema del servosterzo, elettronico, è stato messo a punto per un maggior accumulo decentrato dello sforzo per dettagliare i carichi in curva e dell’aderenza disponibile.

Sospensioni autolivellanti per un ottimo compromesso tra confort e sportività

La gestione serrata del movimento verticale su dossi e creste o in compressione, del beccheggio e del rollio della carrozzeria, agevola la gestione dell’imbardata della vettura agendo su pedali o volante. Il sistema eARC, Electronic Active Roll Control, mette a punto i parametri incrementando l’equilibrio dinamico del veicolo.

Il design degli interni adotta una console inferiore rivisitata contenente nuovi selettori della modalità di guida. Il driver ha un controllo immediato delle modalità dinamiche e impostazioni con pulsanti dedicati per la taratura di sospensioni, ESP, la selezione manuale delle marce e l’attivazione dello scarico attivo anche non in modalità Sport.

Diverse modalità di guida per diverse anime sportive

Per enfatizzare la centralità del guidatore sono state apportate modifiche anche alle modalità di Guida dinamica. Il “Race Start” è disponibile nelle modalità GT, Sport e Sport+ per massimizzare l’accelerazione e mettere realmente in evidenza le prestazioni migliorate. La logica attiva della scatola di rinvio del sistema di trazione integrale consente un controllo più preciso fra trasmissione e sistema ESP, per un’esperienza di guida più naturale e sportiva.

Pubblicità

Rispondi