Pubblicità

L’ultima giornata di test della MotoGP sul tracciato indonesiano di Mandalika, ha visto la Honda di Pol Espargaro risultare la più veloce grazie al tempo di 1:31.060 registrato ad inizio sessione. Il tempo è più veloce di quello fatto segnare ieri dalla Ducati di Luca Marini e anche Fabio Quartararo, su Yamaha, ha battuto il crono record dell’italiano e ha concluso al secondo posto.

C’è un cambio di programma perché dalle 13:15-13:45 ora locale (GMT+8), la pista verrà pulita. Questo significa che la bandiera a scacchi per indicare la fine del test sarà ora mostrata alle 17:00 ora locale, con la sessione di inizio delle prove in corso dalle 17:05-17:15.

Dopo una pesante caduta fatta durante la seconda giornata, Raul Fernandez (Tech3 KTM Factory Racing) completa solo sei giri. Il rookie spagnolo è caduto alla curva 10 e al suo ritorno al box, non si sentiva molto bene poi, dopo un altro controllo medico, è stato deciso che Fernandez si sarebbe fermato per il resto del test.

Il campione del mondo 2020 Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) è costretto a perdere l’ultima giornata di test. Proprio come Fabio Di Giannantonio (Gresini Racing MotoGP™) a Sepang, Mir soffre di dolori allo stomaco e vomito. Il dottor Michele Zasa della Clinica Mobile sospetta che lo spagnolo abbia un attacco di intossicazione alimentare e non c’è motivo di sospettare che si tratti di Covid-19.

Top 10 del terzo giorno (13:00 ora locale):

1. Pol Espargaro (Repsol Honda Team) – 1:31:060
2. Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha MotoGP) + 0.215
3. Aleix Espargaro (Aprilia Racing) + 0.325
4. Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) + 0.376
5. Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) + 0.417
6. Maverick Viñales (Aprilia Racing) + 0.418
7. Johann Zarco (Pramac Racing) + 0.428
8. Alex Marquez (LCR Honda Castrol) + 0.543
9. Luca Marini (Mooney VR46 Racing Team) + 0.605
10. Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing) + 0.682

Pubblicità

Rispondi