Pubblicità

Ci sono eventi particolari, eventi che hanno nascosti sotto un velo di Maya, un grande significato che solo pochi possono comprendere. Il Gu-Gu Corse, scuderia che abbiamo già avuto modo di conoscere in occasione della Coppa Monte Venda, ha conquistato uno di questi eventi. La Coppa Bettega, uno degli appuntamenti più importanti della stagione di regolarità italiana, infatti, ha visto l’equipaggio della scuderia padovana, conquistare il decimo posto assoluto e il primo di categoria nella classe riservata alle A112.

Un evento che guarda al passato di un grande campione

Proprio la piccola vettura di casa Autobianchi vestita della potenza e dell’eleganza della famiglia Abarth, ha permesso ai due portacolori, Paolo Scapolo ed Enrico Ravazzi, di conquistare la vittoria di classe. Una prova, quella della Coppa Bettega, di precisione, velocità ed eleganza che premia coloro che riescono a mantenere una linea di guida pulita e precisa come era, per l’appunto, quella del pilota trentino. La vittoria per il Gu-Gu Corse arriva proprio su quella vettura, quella celebre A112 Abarth. Il mezzo che lo stesso Attilio Bettega aveva utilizzato e aveva portato alla vittoria in molti eventi specialmente in quel lontano 1977 nel Trofeo A112.

Quell’amore e quella dedizione per la velocità e la pulizia di guida che ha rappresentato sempre la figura di Attilio Bettega si è personificata alla perfezione in questo evento. Una esperienza straordinaria, un tuffo nel passato e una rievocazione che han permesso a tutti gli appassionati e non di ricordare un grande personaggio del motorsport nostrano come è stato, per l’appunto, Attilio Bettega.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com