Pubblicità

Max Verstappen ha stabilito il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere del weekend del Gran Premio del Bahrain 2022, finendo davanti a Charles Leclerc e Carlos Sainz della Ferrari.

A metà della sessione, il campione in carica ha montato le gomme morbide per registrare il giro più veloce con un tempo di 1’31.936 prima che Leclerc riuscisse a portarsi a soli 0.087 secondi dal Campione del mondo. Il suo compagno di squadra Carlos Sainz è balzato al terzo posta ma era a mezzo secondo di distanza.

George Russell della Mercedes chiude ancora al quarto posto a pochi centesimi da Sainz mentre Fernando Alonso ha preso il quinto posto come ultimo pilota a un secondo dal tempo di Verstappen.

Valtteri Bottas dell’Alfa Romeo è riuscito a chiudere al sesto posto e il team ha riparato il suo motore dopo che il finlandese è stato costretto a saltare gran parte delle FP1.

Sergio Perez della Red Bull era a 1.022 dal compagno di squadra chiudendo settimo davanti a Mick Schumacher della Haas in ottava posizione.

Lewis Hamilton si è lamentato di un problema al freno anteriore a metà sessione, finendo nono e dividendo i piloti Haas, mentre Kevin Magnussen ha completato la top 10 per coronare una buona giornata per gli americani.

La McLaren ha avuto una prestazione anonima, iniziando le FP2 con gomme dure prima di passare alle gomme morbide. Lando Norris è arrivato 11° e il suo compagno di squadra Daniel Ricciardo solo 18°.

Esteban Ocon dell’Alpine chiude 12°, mezzo secondo dal compagno di squadra Alonso.

Pierre Gasly di AlphaTauri è arrivato primo nelle FP1 ma si è lamentato della mancanza di aderenza nelle condizioni più fresche della sera, finendo 13° davanti al compagno di squadra Yuki Tsunoda, che è indagato sia per aver impedito un giro di Leclerc, sia per un incidente che ha coinvolto Lance Stroll.

Zhou Guanyu ha concluso 15° e l’esordiente dell’Alfa Romeo chiude davanti alle Aston Martin con Stroll 16° e Hulkenberg 17°.

Ricciardo, 18°, ha avuto la sua sessione interrotta a 10 minuti dalla fine a causa di una perdita d’acqua, lasciando Nicholas Latifi (19°) e Alex Albon (20°) della Williams a completare la classifica.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi