Il leader delle prove libere Jake Dixon (Inde GASGAS Aspar Team) ottiene una pole position da sogno nelle qualifiche del Gran Premio Pertamina di Indonesia grazie ad un tempo da 1:35.799 anticipando di un decimo Augusto Fernandez (Red Bull KTM Ajo) e a Sam Lowes (Elf Marc VDS Racing Team) che chiude la prima fila. 

Un trio di contendenti composto da Ai Ogura (Idemitsu Honda Team Asia), Joe Roberts (Italtrans Racing Team) e Marcel Schrötter (Liqui Moly Intact GP) si sono trovati in Q1, ma nessuno di loro è riuscito ad ottenere il passaggio alla Q2. Invece Somkiat Chantra (Idemitsu Honda Team Asia), Bo Bendsneyder (Pertamina Mandalika SAG Team), Jeremy Alcoba (Liqui Moly Intact GP) e Simone Corsi (MV Agusta Forward Racing) entrano in lotta per la pole position. 

Chantra inizia il turno decisivo della qualy portandosi in vetta alle classifiche dei tempi mentre Jorge Navarro (Flexbox HP40) e Cameron Beaubier (American Racing) fanno i conti, seppur in modo individuale, cadendo alla curva 2. Anche Albert Arenas (Inde GASGAS Aspar Team) è inciampata alla stessa curva, fortunatamente tutti i piloti stanno bene, ma le bandiere gialle hanno omportato la cancellazione di diverse tornate.

Due britannici si sono portati in vetta alla classifica dei tempi a cinque minuti dalla fine. Dixon ha costruito un vantaggio di 0.154 su Lowes, con Fernandez in prima fila provvisoria davanti a ChantraBendsneyder è poi balzato fino a quinto tempo. Anche il campione del mondo Moto3™ in carica, Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) fa i conti con una caduta senza riportare conseguenze. 

Nelle fasi finali, ci sono stati pochissimi miglioramenti. Dixon difende il primo posto incassando la sua prima pole position nella categoria intermedia. Fernandez Lowes sono gli unici piloti a tenersi a quattro decimi dalla stella britannica. 

Dopo aver superato la Q1, Chantra ottiene una lodevole quarta posizione davanti a Bendsneyder e ad Arenas, che mantiene la sesta posizione nonostante la caduta. Il leader del campionato del mondo Celestino Vietti (Mooney VR46 Racing Team) partirà settimo seguito dai connazionali Tony Arbolino (Elf Marc VDS Racing Team) e Simone Corsi. Acosta chiude la top 10 ma dovrà scontare un ‘long lap’ in gara per essere caduto in regime di bandiere gialle. Beaubier Fermin Aldeguer (MB Conveyors Speed Up) si uniscono ad Acosta in quarta fila, rispettivamente in 11° e 12° posizione. 

I primi 10 qualificati:

1. Jake Dixon (Inde GASGAS Aspar Team) 1:35.799
2. Augusto Fernandez (Red Bull KTM Ajo) + 0.102
3. Sam Lowes (Elf Marc VDS Racing Team) + 0.154
4. Somkiat Chantra (Idemitsu Honda Team Asia) + 0.461
5. Bo Bendsneyder (Pertamina Mandalika SAG Team) + 0.538
6. Albert Arenas (Inde GASGAS Aspar Team) + 0.782
7. Celestino Vietti (Mooney VR46 Racing Team) + 0.789
8. Tony Arbolino (Elf Marc VDS Racing Team) + 0.858
9. Simone Corsi (MV Augusta Forward Racing) + 0.866
10. Pedro Acosta (Red Bull KTM Ajo) + 0.952

Rispondi