Domenica speciale per Sergio Garcia (Solunion GASGAS Aspar Team) che vince la gara del Gran Premio di Argentina. A Termas de Rio Hondo Garcia precede Dennis Foggia: per lo spagnolo si tratta della prima vittoria della stagione. Ayumu Sasaki (Sterilgarda Husqvarna Max) sale sul podio nonostante un Long Lap Penalty.

Garcia parte benissimo a differenza del suo compagno di box Guevara che però recupera e al secondo giro strappa il primo posto a Garcia. Sasaki sconta il Long Lap Penalty.

Jaume Masia (Red Bull KTM Ajo) al terzo passaggio sul traguardo firma il giro più veloce ma a dettare il passo sono ancora i due portacolori GASGAS. Tra i protagonisti nel gruppo di testa troviamo anche Andrea Migno (Rivacold Snipers Team).

In testa ci sono Guevara, Garcia, Masia, Migno e Diogo Moreira (MT Helmets – MSI). A 12 giri dalla fine Guevara vede terminare anzitempo la sua gara a causa di un problema alla moto. Dennis Foggia (Leopard Racing) all’11° giro compie un gran sorpasso che gli vale la terza posizione.

Alla curva 13 Migno si tocca con Masia e la loro gara finisce a sei giri dalla bandiera a scacchi. In testa c’è ancora Garcia davanti a Foggia e il compagno di box del laziale Tatsuki Suzuki, seguiti da Riccardo Rossi (SIC58 Squadra Corse) e Sasaki.

A due giri dalla fine davanti a tutti c’è Garcia con alle spalle Foggia. Alla curva 12 Dennis si porta al comando e si mette dietro Garcia, Suzuki, Sasaki e Rossi. Alla curva 5 Suzuki strappa la seconda posizione a Garcia mentre lo spagnolo risponde alla curva 9.

Garcia si butta all’interno e passa Foggia andando a vincere la sua prima gara di questa stagione. Sasaki porta a casa un grande terzo posto.

Rossi chiude al quarto posto approfittando della penalità comminata a Suzuki che all’ultimo giro va oltre i limiti della pista. Moreira è sesto e si mette alle spalle Daniel Holgado (Red Bull KTM Ajo), Carlos Tatay (CFMoto Racing PrüstelGP), Kaito Toba (CIP Green Power) e il suo compagno di squadra Joel Kelso.

Elia Bartolini (QJMotor Avintia Racing Team) e Ryusei Yamanaka (MT Helmets – MSI) terminano rispettivamente 11° e 12° mentre dietro di loro arrivano i due portacolori del Red Bull KTM Tech3 Adrian Fernandez e Deniz Öncü, anche loro alle prese con dei Long Lap Penalty. Ivan Ortola (Angeluss MTA Team) chiude la zona punti.

Questi sono i primi dieci alla fine della gara della classe cadetta:
1. Sergio Garcia (Solunion GASGAS Aspar Team)
2. Dennis Foggia (Leopard Racing) + 0.146
3. Ayumu Sasaki (Sterilgarda Husqvarna Max) + 0.375
4. Riccardo Rossi (SIC58 Squadra Corse) + 0.507
5. Tatsuki Suzuki (Leopard Racing) + 0.484*
6. Diogo Moreira (MT Helmets – MSI) + 0.587
7. Daniel Holgado (Red Bull KTM Ajo) + 0.715
8. Carlos Tatay (CFMoto Racing PrüstelGP) + 2.032
9. Kaito Toba (CIP Green Power) + 3.098
10. Joel Kelso (CIP Green Power) + 3.397 

Rispondi