La Ferrari ha premiato la bella forma di Carlos Sainz con un nuovo contratto biennale che lo terrà nel famoso team di Formula 1 almeno fino alla fine del 2024.

Lo spagnolo ha avuto una stagione d’esordio stellare con la Ferrari l’anno scorso, segnando punti in tutte le gare tranne due e salendo sul podio quattro volte per raggiungere il quinto posto in classifica a fine anni, due posizioni sopra il compagno di squadra Charles Leclerc.

Il mese scorso, l’ex pilota di Toro Rosso, Renault e McLaren Sainz ha dichiarato di essere estremamente vicino alla firma di un nuovo accordo con la Ferrari, e nei giorni precedenti la gara ad Imola, è stato raggiunto un accordo.

“Sono molto felice di aver rinnovato il contratto con la Scuderia Ferrari. Ho sempre detto che in Formula 1 non esiste una squadra migliore per la quale correre e dopo oltre un anno con il team posso dire che questa esperienza è andata anche oltre le mie aspettative. Indossare la divisa rossa e rappresentare la Scuderia è un grande onore per me e sono orgoglioso di continuare questa avventura insieme. La mia prima stagione a Maranello è stata solida e costruttiva, siamo cresciuti insieme a tutto il gruppo e i risultati del lavoro fatto si stanno vedendo in questo inizio di stagione.Il rinnovo conferma la piena fiducia che la squadra ripone in me e mi regala una motivazione aggiuntiva per dare il meglio. Non vedo l’ora di salire in macchina per dare tutto me stesso alla Ferrari e regalare tante soddisfazioni ai suoi tifosi. Quando sono arrivato a Maranello l’obiettivo era riportare la squadra in lotta per la vittoria e in lizza per entrambi i campionati. Quest’anno la F1-75 è una vettura competitiva che ci può permette di inseguire questi obiettivi.” ha fatto sapere Carlos Sainz in merito al suo rinnovo.

Il suo nuovo accordo lo porta in linea con Leclerc , con entrambi i piloti ora sotto contratto con la Ferrari almeno fino alla fine del 2024.

Sainz, che ha preso parte a 143 Gran Premi, è attualmente terzo nella classifica piloti con 33 punti, essendo arrivato rispettivamente secondo e terzo nelle prime due gare e ritirandosi nell’ultima gara in Australia.

Rispondi