La Red Bull fa doppietta nel Gran Premio dell’Emilia-Romagna considerato di casa per la Ferrari. La vittoria è andata a Max Verstappen con un dominio dal primo all’ultimo giro precedendo il compagno Sergio Perez. Terzo Lando Norris che conquista il primo podio stagionale per la McLaren in netta ripresa. 

Quella in terra emiliana è stata la prima doppietta per la RedBull dal lontano 2016. Un risultato maturato grazie ad una netta superiorità in condizioni difficili. Era facile poter commettere un errore invece anche Perez ha portato il suo appoggio conquistando il secondo posto.

Brutto passo falso per la Ferrari. Il team di Maranello si è dovuto guardare più dai piloti della McLaren che la RedBull. Il contatto alla prima curva tra Carlos Sainz e Daniel Ricciardo ha mandato la Ferrari in testacoda rimanendo ferma nella ghiaia. La McLaren dell’Australiano, invece, veniva danneggiata costringendo Ricciardo ad una gara nelle retrovie per tutta la durata della corsa. Oltre ad un passo inferiore rispetto alla RedBull, Charles Leclerc si è reso autore di un clamoroso errore finendo in testacoda toccando le barriere all’uscita della Variante Alta. Un incidente che lo ha costretto ad un secondo un ulteriore pit-stop chiudendo sesto al traguardo.

In ripresa la Mercedes con un’ottima prestazione da parte di George Russell che si è dovuto difendere niente di meno che dall’ex di Mecedes Valtteri Bottas che raccoglie uno strepitoso quinto posto davanti alla Ferrari con la sua Alfa Romeo. Ottima anche la gara del giapponese Yuki Tsunoda settimo con la Scuderia AlphaTauri immediatamente alle spalle della Ferrari di Leclerc. Una gara in recupero anche per l Aston Martin che porta due monoposto a punti con Sebastian Vettel ottavo e Stroll decimo. Tra i due a conferma dell’ottimo stato di forma della Haas il danese Kevin Magnussen.

Inutile dire che la battuta di arresto della Ferrari vanifica in parte quando di buono il team di Maranello aveva capitalizzato con i ritiri di inizio campionato della RedBull. Che la pista di Imola fosse ostica per la SF-75 si era già intuito nella gara sprint, ma in un mondiale che si annuncia tiratissimo, non si possono fare errori di pilotaggio e tattici in gara da parte dei piloti si pagano cari.

ORDINE DI ARRIVO GP EMILIA ROMAGNA

POSPILOTAAUTOGIRITEMPO/RITIRATOPT
1Max Verstappen ·RED BULL RACING RBPT631:32:07.98626
2Sergio Perez ·RED BULL RACING RBPT63+16.52718
3Lando Norris ·MCLAREN MERCEDES63+34.83415
4George Russell ·MERCEDES63+42.506s12
5Valtteri BottasALFA ROMEO FERRARI63+43.18110
6Charles Leclerc ·FERRARI63+56.0728
7Yuki Tsunoda ·ALPHATAURI RBPT63+61.1106
8Sebastian VettelASTON MARTIN ARAMCO MERCEDES63+70.8924
9Kevin Magnussen ·HAAS FERRARI63+75.2602
10Lance StrollASTON MARTIN ARAMCO MERCEDES62+1 giro1
11Alex AlbonWILLIAMS MERCEDES62+1 giro0
12Pierre Gasly ·ALPHATAURI RBPT62+1 giro0
13Lewis Hamilton ·MERCEDES62+1 giro0
14Esteban Ocon ·ALPINE RENAULT62+1 giro0
15Zhou Guanyu ·ALFA ROMEO FERRARI62+1 giro0
16Nicholas LatifiWILLIAMS MERCEDES62+1 giro0
17Mick Schumacher ·HAAS FERRARI62+1 giro0
18Daniel RicciardoMCLAREN MERCEDES62+1 giro0
NCFernando Alonso ·ALPINE RENAULT6DNF ·0
NCCarlos Sainz ·FERRARI0DNF ·0

Nota – Verstappen ha segnato un punto aggiuntivo per aver stabilito il giro più veloce della gara.

Rispondi