Nissan entra nel settore dei SUV-Crossover sempre più affollato con la Ariya. A pensarci bene, la casa giapponese aveva abituato gli automobilisti di tutto il mondo a creare letteralmente da zero un segmento di mercato. I precedenti ed il successo di Qashqai prima e la Juke poi contrastano con il fatto che la Ariya arrivi quando la lotta è già serrata e la concorrenza è già attrezzata ed agguerrita.

La SUV elettrica di Nissan ha tutti i numeri per diventare un riferimento nel suo segmento di mercato, ed è stata sviluppata su una piattaforma tecnica dedicata per i veicoli EV frutto dell’alleanza Nissan-Renault-Mitsubishi. Una vettura che rappresenta la massima espressione del concetto di Intelligent Mobility avvicinandosi. sempre di più, all’obiettivo di un futuro con zero emissioni e zero incidenti mortali.

La massima espressione del Nissan Intelligent Mobility

Alla base della filosofia eco-sostenibile Nissan ci sono tre elementi: Intelligent Power, Intelligent Drive e Intelligent Integration combinando gli ultimo ritrovati in fatto di elettrificazione con una nuova interfaccia uomo-macchina per un’esperienza di guida completamente nuova, sempre più connessa.

La nuova piattaforma tecnica dedicata ha permesso di andare oltre i limiti stilistici tradizionali adottando un nuovo approccio per il design. Gli interni sono stati concepiti puntando sull’efficienza ed il massimo comfort. L’abitacolo appare più simile ad un elegante cafè lounge futuristico con una notevole disponibilità di spazio grazie al pavimento piatto ed il passo allungato.

Molti elementi come il sistema di climatizzazione sono istallati al posto delle unità classiche endotermiche consentendo di sfruttare al meglio gli spazi interni grazie all’assenza della trasmissione senza il classico tunnel centrale. Per ottenere un pianale piatto la posizionare la batteria è stata ribassata migliorando il baricentro dell’auto.

Nuova architettura per il massimo spazio e comfort

I sedili Zero Gravity hanno un profilo snello aumentando lo spazio per le gambe con una maggiore escursione sia per quelli anteriori che posteriori. La silenziosa trasmissione EV ed il massiccio utilizzo di materiali fonoassorbenti rendono l’abitacolo ancora più silenzioso al pari di un bel salotto viaggiante.

La plancia prevede due monitor, entrambi da 12.3 pollici dedicato alla strumentazione di bordo ed al sistema multimediale. I due schermi consentono anche di utilizzare i comandi di bordo azzerando la presenza di comandi analogici simulano il suono, la pressione e la vibrazione dei classici tasti di azionamento. Nella zona inferiore del cruscotto è ricavato un vano portaoggetti centrale con un vassoio pieghevole utile per il lavoro d’ufficio da fare nelle pause, per esempio nei momenti di ricarica.

Tutta la consolle centrale può essere spostata salvando tutte le impostazioni scelte nel proprio profilo conducente. Il nuovo elemento per la selezione delle marce è studiato per essere ergonomico e funge da appoggio per utilizzare i comandi touch. I passeggeri posteriori, invece, hanno abbastanza spazio da incrociare facilmente le gambe. Ogni elemento degli interni è stato progettato e posizionato per migliorare la visibilità esterna da parte di ogni occupante compreso il tetto panoramiche di dimensioni generose.

Potenza ed autonomia per ogni esigenza anche AWD

Due le versioni disponibili a due e quattro ruote motrici con due livelli di batteria. Si parte dalla Airya 63 kWh con 218cv e 300Nm, un autonomia di 403km oppure la Airya da 87 kWh per una potenza di 242cv e 300Nm e 520km di autonomia. L’ Airya e-4ORCE a trazione integrale è disponibile con la sola batteria da 87Kwh, con 309cv e 600Nm di coppia e 493km di autonomia.

Le prestazioni variano, anche se in modo minimo, al variare della capienza della batteria e dalla potenza del motore elettrico per la versione 2WD con un’accelerazione di circa 7.5 secondi per lo scatto sullo 0-100km/h. Per la e-4ORCE, invece, tale valore scende a 5.7s a fronte dei 306cv disponibili. La velocità massima è limitata a 160km/h per tutte tranne la più potente che può raggiungere i 200km/h. Infine la capacità di traino arriva fino a 1500 kg.

La batteria in posizione ribassata ma soprattutto centrale garantisce una migliore distribuzione dei pesi 50/50 sui due assi. La traversa integrata nella cella di contenimento della batteria aumenta la rigidità strutturale contenendo i pesi, facilitando il lavoro svolto dalle sospensioni garantendo una migliore dinamica e stabilità riducendo le vibrazioni. Indipendentemente dalla presenza o meno del propulsore posteriore la sospensione adotta uno schema multi-link.

Tre modalità di guida per la massima efficienza e prestazioni

Il driver può scegliere tre modalità di guida: Standard, Sport ed ECO ed anche una modalità Neve per le versioni e-4ORCE. Molto interessante la possibilità di personalizzare la propria modalità di guida in modo indipendente. Grazie alla ridotta presenza meccanica anche il raggio si sterzata ne risulta molto stretto. Il fondo piatto è studiato per migliorare l’efficienza aerodinamica.

Per migliorare lo sfruttamento dell’energia elettrica l’Ariya utilizza un funzione di controllo termico della batteria per ottimizzare la temperatura di esercizio attraverso un raffreddamento a liquido. La ricarica può avvenire con un caricabatterie da 7,4 kW per uso domestico, mentre le versioni da 87 kWh includono un caricabatterie trifase da 22 kW con la possibilità di accedere alla ricarica rapida fino a 130 kW.

Dal punto di vista dinamico la potenza sui due assi riduce il beccheggio permettendo una migliore gestione della frenata rigenerativa del motore posteriore che viene aggiunta tradizionalmente sfruttata del motore anteriore. Una caratteristica che rende la Ariya unica nel suo segmento. Il sistema di controllo dei freni applica la sua forza su ciascuna delle quattro ruote massimizzando anche la percorrenza in curva con benefici per la precisione di sterzo e l’inserimento in curva.

Nuovo ProPILOT per una guida semi-autonoma più efficiente

La guida semi-autonoma sfrutta il nuovo ProPILOT avanzato. Il sistema migliora il mantenimento di corsia, consente di gestire il traffico con funzione stop-and-go ed adotta un cruise control adattivo migliorato. L’abbinamento con il Navi-link aiuta a regolare la velocità in base al limite indicato gestendo il livello del traffico in tempo reale ed i cambiamenti di percorso repentini come la presenza di curve molto strette. Con il ProPILOT Park l’Ariya riconosce uno spazio aperto e guida il veicolo completando la manovra di parcheggio con tre semplici passaggi.

Non poteva mancare la marcia in modalità e-Pedal che consente di accelerare e decelerare utilizzando solo il pedale dell’acceleratore gestendo la ricarica in modo più versatile. La dotazione di sicurezza si completa con l’Intelligent Around View Monitor, Intelligent Forward Collision Warning, Intelligent Emergency Braking e Rear Automatic Emergency Braking Technology.

L’Ariya è connessa grazie ad un’interfaccia uomo-macchina dedicata con aggiornamenti via etere. La tecnologia di assistenza personale intelligente di Nissan è dotata di un sistema di riconoscimento vocale ibrido per la comprensione del linguaggio naturale per gestire il veicolo senza che il conducente distogli lo sguardo dalla strada.

Facile da usare e da gestire, sempre connessa

Per il guidatore è possibile controllare lo stato della batteria comodamente anche stando comodamente seduto al tavolo di un bar. La funzione Intelligent Route Planner fornisce dei promemoria di poter gestire al meglio le attività durante la giornata suggerendo percorsi ottimali per gestire l’uso dell’energia riducendo anche i tempi di percorrenza. L’app NissanConnect controlla la climatizzazione ed altre funzioni della vettura anche prima di entrare nel veicolo.

Elementi come l’Intelligent Key permette di accedere alla vettura con apertura automatica. Il sistema gestisce anche la posizione del sedile, volante e quella della console centrale a scorrimento in base al profilo del conducente salvato. L’illuminazione Andon accoglie gli occupanti ed accompagna il guidatore nelle fasi preliminari l’avviamento.

La strumentazione fornisce le informazioni sullo stato della batteria, l’autonomia e la navigazione, tutte ampiamente personalizzabili ed ampliabile grazie alla presenza del display head-up a colori che proietta le informazioni all’interno del campo visivo del conducente senza cambiare messa a fuoco della vista rispetto a quando vede in strada davanti la veicolo.

Aggiornamenti automatici

La nuova interfaccia risponde ai comandi “Ciao Nissan” o “Ehi Nissan” per gestire le funzioni di bordo o selezione di una playlist preferita. Il riconoscimento vocale si basa sulla comprensione del linguaggio naturale o informale di uso quotidiano. La connettività incorporata è (4G) ed accede ad un cloud per comprendere memorizzare le richieste del drive anticipando in futuro le sue scelte. Il sistema di aggiorna in Remote Software Upgrade e comprende anche aggiornamenti dell’elettronica di bordo, oppure elementi meccanici come trazione elettrica, il sistema di climatizzazione senza l’ausilio dell’officina di riferimento.

Gamma e prezzi

La gamma è costituita da tre versioni: Ariya 63 kWh Advance 2WD: autonomia fino a 403km con 218 CV partire da 50.500€. La Ariya 87 kWh Evolve 2WD: autonomia fino a 520km con 242 CV partire da 60.100€. e infine Ariya e-4ORCE 87 kWh Evolve AWD con autonomia di 493 Km con 306 CV a 63.500€.

In collaborazione con Nissan Alma Bologna Imola

Rispondi