Pubblicità

I veicoli moderni diventano sempre più elettrificati, automatizzati e controllati da software. ZF è in prima linea nello sviluppo e nell’industrializzazione di sistemi avanzati per la gestione del telaio, con la gamma più completa del settore di tecnologie by-wire che fanno a meno del collegamento meccanico o di fluidi di sistema. Lo steer-by-wire di ZF è una di queste è sarà presto diffuso una numerosa quantità di veicoli di cui il colosso tedesco e fornitore.

I sistemi steer-by-wire, consentono un controllo completamente autonomo del veicolo per navette e robotaxi. Nei veicoli per trasporto privato offre funzionalità uniche. Il volante può essere retrattile in base alla modalità di guida anche completamente automatizzate. Il controllo dello sterzo, integralmente adattabile, riduce l’angolo di sterzo per il parcheggio o manovre a bassa velocità, migliorando la sicurezza passiva grazie all’eliminazione del piantone dello sterzo. Questa soluzione appare ideale per i turi veicoli elettrici e automatizzati.

ZF Group guida la trasformazione steer-by-wire

Ieri ZF ha annunciato che questa tecnologia sarà lanciata su scala industriale da un’importante casa automobilistica a livello mondiale entro il prossimo anno. Inoltre questo sistema di integra con il controllo integrato della frenata (Integrated Brake Control), a sua volta prevalentemente controllato dalla tecnologia by-wire.

Plasmare il futuro by-wire

Il piano ZF è quello di confermare la sua leadership nei sistemi steer-by-wire, incluso sterzo su ruote posteriori, brake-by-wire, con controllo integrato della frenata e sospensione attiva a controllo elettronico, diventando il produttore di riferimento per tali sistemi entro il 2030.

Queste tecnologie saranno combinate tra loro per ottenere soluzioni che offrano miglioramenti maggiori di quelli che potrebbero offrire individualmente. In questo contesto, il software e le combinate architetture elettriche/elettroniche (E/E) sono fondamentali nel fornire valore aggiunto. I sistemi by-wire offrono maggiori livelli di controllo del veicolo consentendo spazi di arresto ridotti, maggiore libertà nelle manovre, migliore stabilità alle alte velocità e maggiore autonomia ed efficienza.

Con le tecnologie by-wire l’entità dell’assistenza alla sterzata o della coppia frenante può essere ottimizzata per emulare la tipica sensazione che i conducenti si aspettano, ma può anche essere regolata all’istante per incrementare la forza frenante e ridurre lo spazio di arresto, o per evitare un ostacolo più abilmente di quanto saprebbero fare i conducenti stessi.

Il sistema di frenata IBC brake-by-wire di ZF consente la frenata rigenerativa e il recupero di energia che aiuta a ricaricare le batterie dei veicoli elettrici, unendosi alla tecnologia eDrive per incrementare il motion control, aumentare l’autonomia e offrire un sistema più compatto.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi