Pubblicità

Charles Leclerc ha avviato il weekend di gara di Casa della Ferrari ottenendo il miglior tempo nelle fpq davanti al compagno di squadra Sainz.

Leclerc ha stabilito il ritmo a Monza con un 1m22.410 su gomme morbide, superando Sainz di meno di un decimo di secondo, mentre George Russell della Mercedes è stato il terzo più veloce, due decimi davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton. 

Hamilton è uno dei tanti piloti che subiranno penalità in griglia questo fine settimana per aver utilizzato troppe parti del motore, con il sette volte campione del mondo pronto a partire dal fondo della griglia. 

Max Verstappen della Red Bull , che è stato il quinto più veloce nelle FP1, verrà penalizzato anche lui di cinque posizioni da dove si qualificherà dopo essere passato al suo quinto motore a combustione interna (ICE) della stagione. 

Non c’era quasi nulla che separasse la coppia alpina Esteban Ocon e Fernando Alonso, con il francese che era davanti il suo compagno di squadra e due volte campione del mondo al quinto posto di soli 0,024 secondi. 

Il pilota AlphaTauri Yuki Tsunoda, che sconterà una penalità di 10 posizioni in griglia per aver raggiunto cinque rimproveri, oltre a un ulteriore calo per aver affrontato nuovi componenti del motore, è stato l’ottavo più veloce, davanti a Valtteri Bottas dell’Alfa Romeo, che subirà una penalità in griglia per la terza volta in sei gare dopo il suo guasto al propulsore a Zandvoort. 

Il vincitore del Gran Premio d’Italia dello scorso anno Daniel Ricciardo ha completato la top-10 per la McLaren.

Alla sua prima apparizione in FP1 dell’anno, Antonio Giovinazzi è arrivato 19° e solo tre decimi dietro Kevin Magnussen, titolare della Haas.

Nel frattempo, Nyck de Vries ha sostituito Sebastian Vettel all’Aston Martin per le FP1, facendo la sua terza uscita di prove libere della stagione per una terza squadra diversa. L’olandese è arrivato 19°, a quasi un secondo dal ritmo di Lance Stroll. 

Nicholas Latifi è stato il più lento di tutti, finendo a 1,4 secondi dal compagno di squadra della Williams Alex Albon, che era 11°.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi