Pubblicità

Doppietta Mercedes nelle Fp2 del Gran Premio del Giappone, con George Russell davanti al Lewis Hamilton in una sessione caratterizzata, come quella della mattinata, dalla pioggia.

Russell ha battuto il sette volte campione del mondo Hamilton stabilendo il miglior tempo e rifilando al compagno di squadra 0,235 secondi e il pilota inglese è stato l’unico a scendere sotto il tempo di 1m41. 

Questa prestazione è in netto contrasto con quanto visto nel passato Gran Premio di Singapore dove Hamilton e Russell hanno concluso rispettivamente in nona e quattordicesima posizione.

Ma resta da vedere come se la caverà la Mercedes nelle qualifiche di sabato, quando le condizioni dovrebbero essere asciutte. 

Max Verstappen , che potrebbe sigillare il titolo 2022 a Suzuka, chiude a 0.851 dalla vetta al terzo posto con mezzo decimo di vantaggio sul compagno di squadra della Red Bull Sergio Perez .

Sessione difficile per il ferrarista Charles Leclerc , che ha concluso 11° dopo aver riscontrato un problema ai freni.

La Haas di Kevin Magnussen è arrivata ancora una volta quinta mentre il compagno di squadra Mick Schumacher ha passato l’intera sessione ai box dopo l’incidente del mattino.

In sesta posizione troviamo Carlos Sainz della Ferrari, mentre Fernando Alonso realizza il settimo tempo, a oltre 1.5 secondi dal ritmo dopo che il pilota spagnolo aveva superato la sessione di apertura di venerdì. 

La coppia dell’Alfa Romeo Valtteri Bottas e Zhou Guanyu è stata separata dall’Alpine di Esteban Ocon mentre occupava rispettivamente l’ottava e decima posizione

La sessione estesa di 90 minuti era originariamente pensata per essere dedicata a Pirelli per provare i suoi nuovi pneumatici da asciutto, ma il test è stato annullato a causa delle condizioni. 

Invece, il test si svolgerà ora nei prossimi due round negli Stati Uniti e in Messico. 

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com