Pubblicità

I tasselli del mercati piloti pian piano si stanno ricomponendo e alla viglia del Gran Premio di Giappone arrivano due news importanti su questofronte: Pierre Gasly lascerà l’AlphaTauri a fine stagione per accasarsi in Alpine dalla prossima stagione e il suo sedile a Faenza verrà occupato da De Vries, che aveva debuttato in Formula 1 quest’anno a Monza sostituendo Albon in Williams.

Gasly prenderà il posto di Alonso, che ha rivelato ad agosto che si sarebbe trasferito all’Aston Martin l’anno prossimo per sostituire il pensionato Sebastian Vettel. Alpine inizialmente aveva intenzione di promuovere l’attuale pilota di riserva Oscar Piastri, ma non è riuscito a firmare un accordo di gara con lui dopo molteplici fallimenti.

La squadra di Enstone ha quindi rivolto la propria attenzione a Gasly, nella speranza di creare una formazione tutta francese al fianco di Esteban Ocon nella società francese. La Red Bull era disposta a lasciare che Gasly andasse all’Alpine, a condizione che avessero un sostituto pronto da inserire al fianco di Yuki Tsunoda.

Hanno tentato di ingaggiare Colton Herta, ma la sua mancanza di punti di super patente si è rivelata un ostacolo, con la mossa di Gasly in attesa fino a quando non è stato trovato un pilota adatto. AlphaTauri annuncerà la firma di Nyck De Vries come sostituto di Gasly, con il campione di Formula 2 2019 e Formula E 2020/21 pronto per il suo debutto a tempo pieno in F1 nel 2023.

LE DICHIARAZIONI DI GASLY E DE VRIES

Gasly: “Sono lieto di unirmi alla famiglia Alpine e di iniziare questo nuovo capitolo della mia carriera in Formula 1. Guidare per una squadra che ha radici francesi è qualcosa di molto speciale”.

“Conosco i punti di forza dell’Alpine dopo aver corso contro di loro negli ultimi due anni e, chiaramente, i loro progressi e le loro ambizioni sono davvero impressionanti. Desidero ringraziare la Red Bull perché questo segna la fine del nostro viaggio di nove anni insieme. È grazie alla loro fiducia e al loro supporto che sono diventato un pilota di Formula 1 e ciò che abbiamo ottenuto con la Scuderia AlphaTauri negli ultimi anni è stato molto speciale.

“Guardando avanti, voglio dare il massimo e utilizzare tutta la mia esperienza per lottare per il podio e, in definitiva, contribuire alla lotta di Alpine per i campionati in futuro”.

De Vries: “Sono estremamente entusiasta di unirmi alla Scuderia AlphaTauri per il 2023. Voglio ringraziare sia la Red Bull che il team per avermi dato l’opportunità di guidare in F1. La F1 è sempre stato il mio sogno e sono grato di poterlo realizzare.”

“Ho avuto molte possibilità di provare l’auto del 2022 quest’anno e penso che questo mi abbia messo in un’ottima posizione per la prossima stagione, spero che questo mi abbia aiutato a prepararmi per quello che verrà.

“Dopo aver trascorso la maggior parte della mia adolescenza in Italia per il kart, mi sono sempre sentito a casa, quindi per me è bello entrare a far parte di una squadra italiana e non vedo l’ora di incontrare tutti e iniziare a costruire il nostro rapporto prima della prossima stagione”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com