Pubblicità

La Red Bull ha patteggiato con la FIA dopo aver sforato il tetto massimo di spesa previsto per il 2021.

Per la prima volta nella storia della F1, tutte e 10 le squadre sono state tenute a presentare i conti della loro spesa per la stagione 2021.

Venerdì in Messico, la FIA ha annunciato che la Red Bull ha violato le regole.

“La Cost Cap Administration ha riconosciuto che la Red Bull Racing ha agito in modo cooperativo durante tutto il processo di revisione e ha cercato di fornire ulteriori informazioni e prove quando richiesto in modo tempestivo, che questo è il primo anno di piena applicazione del regolamento finanziario e che non c’è è un’accusa o una prova che la RBR (Red Bull Racing) abbia cercato in qualsiasi momento di agire in malafede, disonestamente o in modo fraudolento, né ha intenzionalmente nascosto alcuna informazione dall’amministrazione Cost Cap”, ha affermato la FIA.

“In queste circostanze, la Cost Cap Administration ha offerto a RBR un patteggiamento per risolvere la questione. L’offerta è stata accettata da RBR”.

Nel riepilogo, è stato rivelato che Red Bull ha superato il limite di costo del 2021 di meno del 5% , che è considerata una violazione minore. 

Per quanto riguarda le sanzioni, la Red Bull deve pagare 7 milioni di dollari alla FIA entro 30 giorni dalla data di esecuzione dell’ABA.

La Red Bull riceverà anche una penalità sportiva sotto forma di riduzione del 10% nel tempo assegnato ai test in galleria del vento e alla dinamica dei fluidi computazionali (CFD).

In base alla posizione in campionato della Red Bull, il coefficiente utilizzato per calcolare la loro assegnazione scenderà dal 70% al 63%.

Red Bull sosterrà anche i costi sostenuti dalla Cost Cap Administration in relazione alla preparazione dell’ABA.

La FIA ha affermato che la decisione della Cost Cap Administration di entrare nell’ABA “costituisce la sua decisione finale sulla risoluzione della questione e non è soggetta ad appello”.

Il mancato rispetto da parte di Red Bull di qualsiasi termine dell’ABA comporterà un’ulteriore violazione procedurale e il deferimento automatico al Cost Cap Adjudication Panel.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments