Pubblicità

Toyota ha confermato che continuerà l’evoluzione della GR010 Hybrid ed il direttore tecnico della Toyota Gazoo Racing Europe Pascal Vasselon esclude un’auto completamente nuova per la stagione 2023 del FIA World Endurance Championship.

Vasselon ha respinto le notizie secondo cui il produttore giapponese avrebbe debuttato con una cosiddetta GR020 Hybrid l’anno prossimo, confermando che le evoluzioni saranno apportate ai regolamenti tecnici di Le Mans Hypercar che consentiranno non più di cinque “jolly evo” nelle cinque stagioni della vita della reg.

“Il nostro compito è quello di apportare aggiornamenti evolutivi”, ha detto Vasselon in Bahrain. “Come al solito, come quest’anno, avremo un’evoluzione l’anno prossimo. Conitnueremo a correre con una evoluzione della GR010 poichè stiamo ancora capendo l’auto e la dobbiamo rendere migliore.”.

Toyota ha lanciato gli aggiornamenti della sua auto LMH in questa stagione, concentrandosi principalmente su un passaggio pre-stagionale a ruote larghe da 12,5 pollici nella parte anteriore e ruote da 14 pollici nella parte posteriore, dopo aver corso una stagione con ruote da 13 pollici.

Ha anche debuttato un nuovo differenziale in vista della 6 Ore di Monza, per conformarsi meglio al regolamento tecnico LMH modificato in relazione alla convergenza LMDh.

Sebbene la modifica delle dimensioni degli pneumatici e il nuovo differenziale non siano stati contati come jolly, Vasselon non confermerebbe quanti jolly ha utilizzato la Toyota fino ad ora.

“Abbiamo usato i jolly ma non vogliamo renderne un resoconto pubblico”, ha spiegato.

“Era una situazione diversa perché il cambio gomme per la stagione 2022 in qualche modo si è imposto a noi dopo diverse modifiche al regolamento”.

Alla domanda se il debutto della Peugeot 9X8 senza ali e della Ferrari 499P, presentata di recente, abbia influenzato Toyota sui suoi prossimi aggiornamenti, Vasselon ha affermato che la procedura è diversa secondo i regolamenti LMH, il che ha sostanzialmente escluso qualsiasi vantaggio relativo alle prestazioni.

“Con ogni nuova auto in LMP1, stavamo esaminando gli elementi aerodinamici per trovare idee su come riuscissero a gestire questo o quello”, ha detto. “Ora, questo non c’è più perché il livello aerodinamico è davvero semplice da raggiungere. Così tutti possono stare alla finestra.”

“Quello che possiamo migliorare è la facilità di manutenzione, l’affidabilità e su questo possiamo fare delle evoluzioni”.

Pur non essendo attratto dalle aree di sviluppo per il 2023, Vasselon ha affermato che le evoluzioni saranno “più sottili” rispetto a quest’anno.

“Possiamo solo confermare che abbiamo persone il cui compito è preparare le evoluzioni”, ha detto. “Sicuramente avremo evoluzioni come quest’anno abbiamo avuto più o meno lo stesso personale che lavora sulla macchina e avremo evoluzioni come abbiamo avuto in questa stagione”.

Al di fuori del Le Mans Test Day, Vasselon ha rivelato che Toyota non ha condotto alcun test privato da aprile, con la GR010 Hybrid aggiornata che inizierà i test solo a gennaio, il che si ritiene sia dovuto alle restrizioni sui test del WEC.

Foto: Alessio Mazzocco/Giornalemotori

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com