Pubblicità

Essere nel posto giusto al momento giusto: la pole di Magnussen e della Haas ottenuta per il Gran Premio di San Paolo, rispecchia in pieno questa massima. E’ stato il primo a scendere in pista nella Q3, portandosi al comando prima che una leggera pioggia e la bandiera rossa causata dall’uscita di Russell, mettessero definitivamente la parola fine alle qualifiche. La sessione viene fatta proseguire, ma le condizioni della pista sono peggiorate impedendo ai piloti di migliorare.

La Haas colleziona la sua prima pole in Formula 1 e lo stesso fa Kevin Magnussen, licenziato da Guenther Steiner due anni fa e ripreso quest’anno per sostituire Mazepin, messo alla porta dopo l’invasione da parte della Russia in Ucraina.

Il giro iniziale di Magnussen è stato di 0,203 secondi più veloce del campione del mondo Max Verstappen e questo permetterà al danese di inizare la gara sprint di 24 giri di sabato, che determinerà la griglia per il Gran Premio principale di domenica, davanti a tutti. 

Russell è arrivato terzo nonostante la sua uscita di pista, davanti a Lando Norris della McLaren quarto e Carlos Sainz alla Ferrari al quinto posto, anche se lo spagnolo dovrà scontare 5 posizioni di penalità per aver cambiato l’ICE della sua power unit. 

Esteban Ocon è stato un decimo più veloce del compagno di squadra Alpine Fernando Alonso conquistando il sesto posto, mentre Lewis Hamilton chiude solamente ottavo dopo una difficile Q3. La quinta fila è aperta da Perez con l’altra Red Bull seguito dalla Ferrari di Leclerc, mandato in pista dalla Ferrari con gomme intermedie troppo presto e richiamato ai box troppo tardi per montare le slick.

Vedendo certe performance del muretto Ferrari, stentiamo a crederci che ci siano veramente degli ingegneri a dettare le strategie ma piuttosto gente improvvisata che manco sta seguendo quello che accade in pista. Persino il fornaio sotto casa saprebbe fare di meglio di fronte a certe situazioni.

Albon si vede sfuggire la Q3 per soli 44 millesimi e scatterà dalla undicesima posizione davanti a Gasly su AlphaTauri. Vettel aprirà la settima fila davanti a Ricciardo e al compagno Stroll. Delude ancora Latifi, 16°, davanti alle due Alfa Romeo di Zhou e Bottas. Chiude lo schieramento Tsunoda, autore di un comportamento vergognoso nei confronti di Leclerc durante la Q1, e l’altra Haas di Schumacher.

RISULTATI QUALIFICHE GP SAN PAOLO F1 2022

PosNoPilotaTeamQ1Q2Q3Giri
120Kevin MagnussenHaas Ferrari1:13.9541:11.4101:11.67426
21Max VerstappenRed Bull Racing RBPT1:13.6251:10.8811:11.87723
363George RussellMercedes1:14.4271:11.3181:12.05924
44Lando NorrisMcLaren Mercedes1:13.1061:11.3771:12.26325
555Carlos SainzFerrari1:14.6801:10.8901:12.35724
631Esteban OconAlpine Renault1:14.6631:11.5871:12.42522
714Fernando AlonsoAlpine Renault1:13.5421:11.3941:12.50421
844Lewis HamiltonMercedes1:13.4031:11.5391:12.61125
911Sergio PerezRed Bull Racing RBPT1:13.6131:11.4561:15.60126
1016Charles LeclercFerrari1:14.4861:10.950DNF25
1123Alexander AlbonWilliams Mercedes1:14.3241:11.63121
1210Pierre GaslyAlphaTauri RBPT1:14.3711:11.67524
135Sebastian VettelAston Martin Aramco Mercedes1:13.5971:11.67823
143Daniel RicciardoMcLaren Mercedes1:14.9311:12.14021
1518Lance StrollAston Martin Aramco Mercedes1:14.3981:12.21024
166Nicholas LatifiWilliams Mercedes1:15.09513
1724Zhou GuanyuAlfa Romeo Ferrari1:15.19712
1877Valtteri BottasAlfa Romeo Ferrari1:15.48613
1922Yuki TsunodaAlphaTauri RBPT1:16.26412
2047Mick SchumacherHaas Ferrari1:16.36112

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments