Pubblicità

La FIA ha annunciato che sta valutando diverse modifiche ad alcune aree del regolamento che potrebbero essere modificate in futuro a seguito dell’ultima riunione della F1 Commission. 

Il quarto e ultimo incontro della Commissione F1 si è tenuto venerdì in vista del Gran Premio di Abu Dhabi di fine stagione , alla presenza del presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem e del presidente e CEO della F1 Stefano Domenicali. 

Gli argomenti presi in considerazione per il futuro includono una revisione completa dei regolamenti sportivi per il 2024, uno studio sui problemi creati dalla pioggia e su come vengono implementate le sanzioni per le power unit. 

Una panoramica dei principali punti di discussione e delle decisioni prese durante la riunione della Commissione è disponibile di seguito…

Revisione del processo normativo e giudiziario

La Commissione ha saputo che la FIA sta intraprendendo una revisione completa dei regolamenti sportivi per il 2024 come parte del suo continuo impegno per l’evoluzione e il perfezionamento dei suoi processi normativi. La FOM e i team saranno consultati durante la revisione, con eventuali modifiche risultanti che dovrebbero essere approvate entro la fine di aprile 2023 seguendo la governance standard della Formula 1 della FIA. Inoltre, la FIA effettuerà una revisione generale del suo processo giudiziario per il 2024.

Incrementare la visibilità in caso di pioggia

Il feedback dei piloti ha suggerito che c’è stata una visibilità ridotta in condizioni estremamente piovose con questa ultima generazione di auto, che è un fattore determinante per l’avvio o la necessità di sospendere le sessioni.

Pertanto, la FIA ha avviato uno studio per definire un pacchetto di soluzioni volte a sopprimere gli spruzzi generati durante la corsa in condizioni di bagnato. Lo studio si è concentrato su quanto segue:

  • Definizione di un kit carrozzeria standard, con l’obiettivo di sopprimere lo spruzzo del pneumatico durante la marcia in condizioni di bagnato mediante l’uso di una carrozzeria minima sopra le ruote (passaruota).
  • Capire il contributo delle acque superficiali captate attraverso i cunicoli sottopavimento per comprenderne il significato.
  • Garantire che il design non ostacoli indebitamente i cambi di pneumatici ai box.
  • Aggiungere delle luci aggiuntive per migliorare la visibilità dell’auto.
  • Dispositivi da montare solo prima di una gara o durante una bandiera rossa a causa di condizioni di bagnato estremo
  • Il lavoro preliminare e un concetto iniziale sono stati presentati alla Commissione e la FIA continuerà a lavorare per perfezionare le proposte, con ulteriori aggiornamenti previsti nel 2023.  

Penalità in griglia e Power Unit 

Possibili aggiornamenti delle sanzioni relative alle infrazioni sulla Power Unit vengono discusse dalla Commissione. È stato concordato che l’attuale sistema non è un deterrente abbastanza forte per i team per apportare modifiche strategiche alla Power Unit e incoraggia il cambio di più elementi del dovuto una volta che un pilota ha accumulato più di un certo livello di penalità. Ciò alla fine causa costi più elevati e mina le restrizioni annuali dell’elemento PU. Questo continuerà a essere discusso nei comitati consultivi Sporting e Power Unit per ulteriori analisi e perfezionamenti.

Termocoperte per pneumatici 2023-2025 

L’obiettivo della FIA e della FOM rimane quello di rimuovere le termocoperte per gli pneumatici per il 2024, tuttavia, a seguito di numerose discussioni e feedback dei piloti, la Commissione ha deciso di ritardare qualsiasi decisione finale fino a luglio 2023, consentendo ulteriori raccolte di dati e feedback sui test per stilare le conclusioni.

Attivazione del DRS dopo la partenza, il riavvio o la safety car 

La Commissione ha approvato una proposta per valutare un metodo per incrementare le battaglie in pista, anticipando di un giro l’attivazione del DRS all’inizio di una gara o di una sessione Sprint, o dopo una ripartenza della safety car. Questo sarà sperimentato durante ogni sessione Sprint nel 2023 con l’obiettivo di introdurlo per tutte le gare nel 2024.

Parc Fermé per eventi che includono una sessione Sprint

Sono stati discussi aggiornamenti sui modi per semplificare i processi di parco chiuso in occasione di eventi che includono una sessione di gara Sprint. Come precedentemente notato dalla Commissione, gli eventi che includono una sessione Sprint impongono ulteriori requisiti operativi alla FIA a causa del significativo aumento delle richieste di Parco Chiuso tra le qualifiche e la Sprint.

Indennità per danni da incidente

Il sistema in atto per affrontare l’impatto dei danni da incidente durante una sessione di Sprint sarà semplificato. L’assegnazione dell’indennità per danni da incidenti sarà sostituita con un importo fisso per squadra, per evento inclusa una sessione Sprint. La Commissione ha approvato la proposta di aumentare l’importo dell’indennità forfettaria per ogni Sprint da $ 150.000 a $ 300.000 dal 2023 in poi. Tutte le altre indennità Sprint (danni minori ai sensi dell’Art.4.1(l)(ii) e danni materiali ai sensi dell’Art.4.1(l)(iii)) saranno rimosse.

Regolamento tecnico e finanziario

Modifiche minori al Regolamento Tecnico e Finanziario 2023 sono state approvate all’unanimità. Inoltre, le normative che introducono requisiti aggiuntivi e più rigorosi per la resistenza dei roll hoop verranno finalizzate per l’introduzione nel 2024

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com