Annullato il Gran Premio di Cina a causa delle rigide politiche COVID-19 del Paese

Il Gran Premio di Cina non andrà in scena nel 2023 a causa della rigida posizione del paese su COVID-19. 

La F1 aveva pianificato di tornare in Cina per la prima volta dal 2019 il 16 aprile, ma la situazione COVID-19 in corso nel paese e la politica dei zero contagi hanno reso impossibile il normale funzionamento della F1. 

Resta inteso che al personale di F1 non sarebbero state concesse esenzioni dai requisiti di quarantena in caso di contagio da coronavirus. 

Secondo le ultime regole della Cina, chiunque sia infetto da COVID-19 deve essere detenuto in un centro di isolamento per cinque giorni, prima di trascorrere altri tre giorni in isolamento a casa 

La F1 ha ufficialmente annullato la gara di Shanghai, vinta l’ultima volta da Lewis Hamilton , venerdì.   

La notizia sarà una grande delusione per il primo pilota cinese Zhou Guanyu , che sperava di gareggiare nella sua gara di casa per la prima volta nel 2023 dopo aver fatto il suo debutto quest’anno in F1.

La F1 sta ora lavorando per trovare una soluzione e non ha escluso una sede sostitutiva che prenda il posto vacante come quarta gara nel 2023, con la cancellazione della Cina che lascia un vuoto di quattro settimane nel calendario. 

Se non si riesce a trovare un valido sostituto, il programma di F1 2023 verrebbe ridotto a 23 gare.