Il giudizio di Lewis Hamilton sui team di F1 più lenti

Lewis Hamilton afferma che la sua impegnativa stagione di F1 nel 2022 gli ha dato un “vero apprezzamento” per le lotte in pista che riguardano le altre squadre. 

Per la prima volta nella sua carriera in F1 , Hamilton non è riuscito a vincere una gara o a rivendicare una pole position mentre ha registrato la sua peggiore posizione in assoluto nella classifica piloti dopo essere arrivato sesto, 35 punti e due posizioni dietro al compagno di squadra George Russell . 

La Mercedes W13 non si è dimostrata competitiva abbastanza per competere contro Ferrari e Red Bull all’inizio della stagione, dimostrando la propria competitività solamente in un paio di occasioni mentre il team ha sopportato la stagione di F1 più impegnativa e meno riuscita dal 2013. 

E il sette volte campione del mondo Hamilton ha ammesso che la dura stagione della Mercedes gli ha aperto gli occhi sulle difficoltà affrontate da diversi team più in basso in griglia. 

“Ho sentito questo vero apprezzamento per tutte queste altre squadre che stanno cercando di fare la stessa cosa, con le stesse intenzioni, cercando di essere migliori e lottando per qualcosa”, ha detto Hamilton. 

“Attraversando momenti difficili perché hanno costruito una macchina che chiaramente non è in grado di lottare davanti. È piuttosto bello farne parte e testimoniare.

Hamilton ha anche detto che spera che la McLaren, con la quale ha fatto il suo debutto in F1 nel 2007 e per cui ha corso fino al 2012 prima di passare alla Mercedes, possa tornare a lottare per i primi prima o poi. 

“Mi piace guardare la McLaren, controllo sempre dove sono perché è lì che ho iniziato e gli auguro sempre ogni bene anche se sono miei rivali”, ha detto. 

“Ci saranno giorni in cui sono giù e mi sento triste per loro perché, ancora una volta, è lì che ho fatto i miei primi giri in pista, guidando la macchina per la prima volta. In un certo senso voglio che facciano bene, quindi spero che abbiano una stagione migliore il prossimo anno.”