La Ferrari del 2023 guadagna almeno un secondo nelle ultime indiscrezioni da Maranello

Ci sono già notizie positive che riguarda la monoposto della Ferrari per la prossima stagione di Formula 1: l’erede della F1-75, denominata “progetto 675”, è già più veloce di un secondo al simulatore rispetto alla vettura della passata stagione.

I principali obiettivi di miglioramento per la Ferrari durante l’inverno includevano una maggiore affidabilità del motore e miglioramenti delle prestazioni nelle curve a media e bassa velocità. 

Si dice già che la Ferrari abbia ottenuto i maggiori guadagni con la sua unità di potenza , oltre ad aver superato i suoi problemi dell’affidabilità che l’hanno perseguitata nella scorsa stagione. 

La squadra italiana è alla disperata ricerca di vincere i titoli iridati che mancano a Maranello dal lontano 2007 e 2008, dopo una stagione 2022 che era iniziata nel migliore dei modi ma si è conclusa con un nulla di fatto per la scuderia.

Una combinazione di problemi di affidabilità, errori strategici ed errori del pilota ha costretto Charles Leclerc ad accontentarsi di un lontano secondo posto nella classifica piloti dietro il campione in fuga Max Verstappen , mentre il compagno di squadra Carlos Sainz è arrivato quinto. 

Il tentativo fallito della Ferrari di vincere il suo primo titolo mondiale dal 2008 ha portato alle dimissioni del team principal Mattia Binotto, che è stato sostituito dall’ex capo dell’Alfa Romeo Fred Vasseur . 

La Ferrari presenterà la nuova macchina il 14 febbraio , una settimana prima che si svolgano i test pre-stagionali in Bahrain in vista dell’apertura della stagione il 5 marzo.