Toto Wolff compie 10 anni alla guida della Mercedes

Sono passati 10 anni da quando Toto Wolff è entrato a far parte della Mercedes nel 2013, portando il team a diventare una delle squadre di maggior successo nella storia della Formula 1.

Prima della sua nomina alla Mercedes, Wolff non era estraneo al paddock della F1. Toto aveva acquistato nel 2009 una quota di minoranza della Williams prima di possedere il 15% della squadra di Grove entro il 2012.

Nel 2013 è entrato in Mercedes in un ruolo manageriale come direttore esecutivo e azionista, mentre Ross Brawn era ancora Team Principal.

Quando la F1 è entrata nell’era ibrida, Brawn ha deciso di abbandonare il ruolo di Team Principal e di consegnarlo a Wolff per subentrare insieme al defunto Niki Lauda .

Mercedes ha dominato l’era ibrida

Il 2014 è stato un cambiamento fondamentale per la F1 in quanto è passata per la prima volta ad un motore ibrido e produrre un motore affidabile con una potenza superiore era una priorità per i tre fornitori di propulsori: Mercedes, Ferrari e Renault.

La Mercedes aveva sviluppato il V6 ibrido meglio dei suoi concorrenti, cosa che si è vista quando si sono presentati al via del mondiale e hanno vinto 16 gare su 19, permettendo anche alla Williams, spinta sempre dal motore Mercedes, di mettersi in luce in più di qualche occasione.

L’era ibrida ha dato il via a quelli che sarebbero stati otto anni di dominio per la squadra, con Wolff che ha superato il record di titoli costruttori vinti consecutivamente da un Team Principal precedentemente detenuto dall’ex capo della Ferrari e presidente della FIA Jean Todt.

A bordo pista, l’austriaco è diventato una personalità iconica. Che si tratti dei suoi scatti d’ira durante le fasi concitate della gara, dell’incoraggiamento ai piloti alla radio del team o del suo successo con le cuffie al Gran Premio dell’Arabia Saudita del 2021, Wolff è uno dei personaggi più distinti nel paddock di F1.