Charles Leclerc ha detto che è stata una sorpresa essere in lotta per la pole durante le qualifiche del Gran Premio del Bahrain, dopo una sessione di prove difficile.

La Ferrari ha scelto di trascorrere la maggior parte dei test pre-stagionali lavorando sul setup della vettura ed il team è rimasto cauto sulle loro prestazioni dopo le prime due sessioni di prove libere in Bahrain.

Leclerc è sembrato eguagliare il ritmo della Red Bull durante le simulazioni di gara nelle FP2, motivo per cui la Ferrari ha concluso la sua lotta per la pole in anticipo dopo un solo run in Q3 decidendo di risparmiare un set di gomme morbide per la gara.

“Non c’è stato alcun problema”, ha affermato Leclerc.

“Penso che eravamo in lotta per la pole ed è stata una bella sorpresa ad essere onesti, perché non me lo aspettavo dopo i test e le prove libere che sono state un po’ difficili”.

“Siamo riusciti a trovare quel ritmo per la pole ma dobbiamo tenere a mente che in gara sembriamo essere un po’ in ritardo rispetto alla Red Bull. Penso che siamo in una posizione migliore partendo terzi con gomme nuove”.

Leclerc: Aston Martin e Mercedes molto più vicine di quanto ci aspettassimo

Le prime sei squadre erano separate da sei decimi di secondo alla fine delle qualifiche, che è molto più stretto di quanto previsto dopo i test pre-stagionali.

Con Aston Martin nel gruppo, Leclerc prevede che potrebbe portare a una gara emozionante con molti team cosi vicini.

“In realtà Aston Martin è stata molto veloce, anche la Mercedes è stata molto veloce ad un certo punto delle qualifiche, e sono più vicini di quanto ci aspettassimo, il che sembra buono per il futuro. Penso che renda la F1 più eccitante”.