GP Bahrain: Verstappen in pole, Red Bull fa doppietta con Perez. Seconda fila per Ferrari

Max Verstappen conquista la pole position per il GP del Bahrain, la sua 21esima pole position in carriera, mentre la Red Bull ha ottenuto una doppietta grazie al secondo posto di Perez.

Il campione del mondo in carica si è assicurato il primo posto per la griglia del Gran Premio del Bahrain con il tempo di 1:29.708 davanti al compagno di squadra Sergio Perez, staccato a poco più di un decimo dalla pole dopo i miglioramenti nel suo secondo giro lanciato.

Charles Leclerc ha conquistato il terzo posto e inizialmente sembrava essere il più vicino sfidante della Red Bull dopo i primi giri ma, curiosamente, la Ferrari ha scelto di non mandare il monegasco fuori per un secondo giro in Q3.

Il compagno di squadra Carlos Sainz completa la seconda fila con la seconda delle Rosse anche se non è riuscito a fare meglio di Leclerc nonostante il secondo tentativo in Q3.

Fernando Alonso non è stato in grado di ripetere le performance viste nelle libere ma porta comunque la sua Aston Martin fino alla quinta posizione, davanti al duo Mercedes composto da George Russell e Lewis Hamilton e al compagno di squadra Lance Stroll.

Esteban Ocon di Alpine ha conquistato la nona posizione per Alpine, mentre Nico Hulkenberg, al rientro in Formula 1, esordisce con un buon decimo tempo per la Haas.

Stroll nega alla McLaren un posto in Q3

Lando Norris è il primo degli esclusi in Q2 e regala alla McLaren una prestazione inaspettata dopo le difficoltà dei test: l’inglese poteva entrare addirittura in Q3 ma è stato eliminato da Stroll per appena un quarto di secondo sul finale della sessione.

Il duo Alfa Romeo riporrà maggiori speranze sulle loro prestazioni in gara dopo le qualifiche in 12° e 13° posizione, con Valtteri Bottas davanti a Zhou Guanyu.

Yuki Tsunoda è il primo pilota di AlphaTauri, ma non ha fornito prove di alcun grande balzo in avanti che il team sperava. Si è qualificato in 14° piazza a quattro decimi dalla Q3.

I tentativi di Alex Albon di fornire una presenza shock in Q3 per la Williams si sono conclusi quando il pilota thailandese è andato fuori pista nel secondo settore accontentandosi della 15° posizione.

La McLaren evita di poco la doppia eliminazione in Q1

La Q1 inizia con le bandiere rosse esposte pochi minuti dopo l’avvio della sessione quando dalla Ferrari di Leclerc si sono staccate delle appendici in carbonio.

Questo ha interrotto i primi tentativi di Leclerc di progredire in Q2 con le gomme medie, una tattica che è stata replicata anche dal compagno di squadra Sainz, prima che entrambi tornassero in pista con gomme morbide.

Lando Norris ha evitato una doppia eliminazione dalla McLaren in Q1 con un margine ristretto. Il tempo sul giro del britannico per la 15° posizione è stato eguagliato esattamente da Logan Sargeant della Williams ma l’americano è stato eliminato perchè ha registrato il suo tempo dopo Norris.

Kevin Magnussen non è stato in grado di seguire il compagno di squadra Hulkenberg fuori dalla Q1 e ha concluso a due decimi dal crono necessario per passare la sessione.

Oscar Piastri della McLaren ha concluso in 18° posizione, davanti a Nyck de Vries dell’AlphaTauri, che ha perso diversi decimi di secondo dal compagno di squadra Yuki Tsunoda.

Eliminazione inaspettata per l’Alpine di Gasly che originariamente aveva chiuso 17° ma si è visto cancellare il tempo per aver infranto i limiti della pista e scatterà di conseguenza dall’ultimo posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *