Il giorno della gara malese, Veijer è stato criticato per il modo in cui ha ottenuto la sua prima vittoria in Coppa del Mondo, proprio davanti al suo compagno di squadra Sasaki, che stava lottando per il titolo. 

Era il giorno giusto per finire secondo e aiutare il giapponese nella lotta con Masiá, che alla fine vinse il titolo in Qatar, ma il debuttante arriva a Valencia libero da ogni peso o obbligo di squadra e si è aggiudicato la pole nell’ultimo GP della stagione.

Veijer ha battuto di 48 millesimi il compagno di squadra Sasaki nella Q2 del Ricardo Tormo e ha così siglato la sua seconda pole position. I due membri della Liqui Moly Husqvarna Intact saranno accompagnati in prima fila da Öncü.

Kelso, Alonso e Ortolá partiranno dalla seconda posizione. Dal terzo, Rueda, Masiá e Muñoz. Dal quarto, Yamanaka, Nepa e Fernández. Dalla quinta, Pérez, Farioli e Riccardo Rossi. E dal sesto, Furusato, Moreira e Holgado, che fu uno di quelli che caddero. Anche Yamanaka e Farioli cadono a terra all’ultima curva, a causa del giapponese e della notevole rabbia dell’italiano.