Marc Marquez e il team Gresini non hanno rilasciato dichiarazioni sul debutto del campione spagnolo sulla Ducati #93 ai test di Valencia e questo silenzio continuerà fino al 1° gennaio, quando l’otto volte campione del mondo sarà ufficialmente liberato dal suo contratto con Repsol Honda.

Ma Marquez sorrideva dopo il suo primo run con la Desmosedici e i tempi sul giro parlavano da soli e lo spagnolo è sembrato veloce e a suo agio per tutta la giornata, tanto che lo spagnolo si è trovato in cima alla lista dei tempi a metà sessione nel pomeriggio.

Lo spagnolo ha concluso al quarto posto, a soli 0,171 secondi dal leader del test Aprilia Maverick Vinales e a 0,078 secondi dalla Ducati più veloce delle VR46 Marco Bezzecchi.

Anche il tempo sul giro di 1’29″424 di Marquez, stabilito al 46° giro, è stato solo una frazione indietro rispetto al suo tempo di qualifica sulla RC213V.

“Questa giornata è stata fantastica per la squadra. Il feeling è ottimo su entrambi i lati del box”, ha detto il team manager della Gresini Michele Masini a MotoGP.com

“Di Marc non posso parlare, ma il tempo sul giro si vede… Siamo un po’ stanchi dopo questa lunga stagione, ma ora non vediamo l’ora di iniziare la nuova stagione. Sempre con i piedi per terra, ma con questa atmosfera possiamo lavorare davvero bene l’anno prossimo”.

Alex Marquez, la cui forma smagliante quest’anno ha sicuramente influenzato la decisione di Marc di lasciare la Honda e unirsi a Gresini, è stato il sesto più veloce e a soli 0,385 secondi dalla vetta.

“Abbiamo fatto un run con la moto del ’22 e poi siamo passati alla ’23”, ha detto Alex Marquez. “Devo adattare lo stile di guida perché l’erogazione della potenza è un po’ diversa. Ma a parte questo, la nuova aerodinamica e tutto il resto sono stati migliori per il mio feeling anteriore ed è qualcosa di veramente positivo per il futuro”.