Si sono aperte alle 9 le porte dei padiglioni 16, 21 e 22 di BolognaFiere: la due giorni di E-TECH EUROPE e di E-CHARGE ha avuto ufficialmente inizio questa mattina e ha in serbo per i visitatori un’edizione ricca di sorprese e novità. E-TECH EUROPE è l’evento internazionale specializzato nell’industria delle batterie, delle tecnologie per l’automotive e della produzione dei veicoli elettrici, ormai rientrato tra gli imperdibili appuntamenti dedicati agli addetti ai lavori e dopo il tradizionale taglio del nastro, si è dato il via alle attività.

E-CHARGE, poi, torna quest’anno con tante novità su colonnine, stazioni, componenti, soluzioni di sistema e servizi legati alla mobilità elettrica. La sessione inaugurale di E-TECH EUROPE e di E-CHARGE si è aperta con l’intervento di Kai Tullius, componente della commissione europea Mobilità e Trasporti. Ad introdurre la prima conferenza dell’edizione 2024 della fiera è stata Valentina Cantoni, Exhibition manager di A151 srl, società organizzatrice della manifestazione. Umberto Tossini, Chief People & Culture Officer, membro del Board of Management di Automobili Lamborghini, Vice Presidente ANFIA, poi, è intervenuto trattando la tematica de “La filiera automotive italiana nella transizione”. La parola è passata al presidente Aidam Michele Merola, che ha esposto il ruolo de “L’Automazione nel settore automotive: come il mercato dell’auto sta cambiando quello dell’automazione”.

“Il parco circolante italiano: svecchiamento ed elettrico”

“Il parco circolante italiano: svecchiamento ed elettrico”, invece, è la tematica affrontata da Michele Crisci, Presidente di UNRAE. Ha preso la parola, poi, Angelo Raffaele Pelillo, Commissione Energie Alternative, ACI e Componente ENEC Commission, FIA, che ha trattato il tema dell’“Elettrificazione e cultura dell’automobile in Italia”. È intervenuto, successivamente, Francesco Naso, Segretario generale di Motus-E, con “L’elettrificazione dell’infrastruttura dell’automobile, non solo ricarica”. Non è mancato il contributo su “Le sfide non solo locali per costruttori e fornitori”, portato ad E-TECH EUROPE e E-CHARGE da Dario Duse, EMEA Co-Leader Automotive & Industrial, Italy Country Leader, Partner & Managing Director, AlixPartners.

A chiudere l’arricchente confronto inaugurale è stato Alberto Tremolada, della Task Force Coordinator, E.R.M.A. e General Manager Metatech Group Fonderie che ha trattato il tema della “Sostenibilità multilivello: alternative e soluzioni per la competitività dalla progettazione alla produzione anche nel settore mobilità”.

Giunti alla terza edizione

Giunta alla terza edizione, E-TECH EUROPE ha saputo ritagliarsi un posto d’onore nel panorama fieristico, diventando un punto di riferimento per l’Italia e l’Europa. Missione principale della manifestazione è creare occasioni d’incontro, business e confronto tra tutti gli operatori del settore, sostenendo le tantissime aziende che investono in questo comparto chiamato a giocare un ruolo strategico nell’ineludibile sfida della transizione energetica.

Ad accogliere i visitatori più di 325 espositori divisi tra 3 padiglioni e 5 saloni tematici per unasuperficie espositiva di 23.000 mq. In contemporanea con E-TECH EUROPE si svolge, infatti, la seconda edizione di E-CHARGE, evento interamente incentrato sulle tecnologie e sui servizi per la ricarica per i veicoli elettrici. Grande entusiasmo per la presenza dell’ANFIA AREA dedicata anche alla Formula Sae Italy, che sarà presieduta dai giovani team universitari che partecipano alla competizione internazionale di “green motorsport”.

Test area per provare le novità elettriche del mercato

 È presente, poi, l’immancabile TEST DRIVE AREA, dove i visitatori proveranno l’ebbrezza di provare un veicolo elettrico per testarne le prestazioni e la prima mostra sulla storia dell’auto elettrica, “Ritorno al futuro: due secoli di elettrico”, che ospita ben tre esemplari che mostrano il grande progresso dell’automotive nel tempo.

E-TECH EUROPE ripropone con grande interesse anche l’attesissimo appuntamento con FORTRONIC, l’unico evento italiano dedicato all’elettronica di potenza per l’industria. Tra le novità, invece, la costituzione del Villaggio AIDAM, (Associazione Italiana di Automazione Meccatronica), in cui sono esposte e illustrate le più recenti innovazioni nel campo della meccatronica e della robotica applicate al mondo dell’automotive, e della START UP AREA, luogo creato per illustrare progetti dal grande potenziale e innescare opportunità di dialogo tra aziende e giovani startupper.

40 appuntamenti e conferenze

L’edizione 2024 di E-TECH EUROPE e E-CHARGE, inoltre, propone ai visitatori oltre 40 appuntamenti tra conferenze, approfondimenti o workshop delle aziende. Solo a titolo d’esempio, oggi martedì 7 maggio dalle 16 alle 17 nella Conference Room D (Bruno Scrosati) del padiglione 21 ci sarà una sessione dal titolo “EV materials sourcing”. Dalle 16,15 alle 17,30 di oggi, poi, per i curiosi e gli addetti ai lavori dell’EV charging nella Conference Room F (Alessandro Volta) del padiglione 16, ci sarà “Da stazioni di rifornimento a hub di ricarica energetica: funzioni primarie e opportunità laterali di mercato”.

Domani, mercoledì 8, invece, alle 9,30, la Conference Room F (Alessandro Volta) del padiglione 16 ospiterà la tavola rotonda su “Ricarica domestica e privata: tecnologie e integrazione nel sistema di capacity management”. All’interno della Conference Room C1 (Georg Simon Ohm) al primo piano tra i padiglioni 21 e 22 si terrà, poi, dalle 10 alle 12, la conferenza a cura di Metef dal nome “Mobilità elettrica e filiera dell’alluminio: i risultati del progetto europeo SALEMA”.

Ma non è finita qui. Il palcoscenico di E-TECH EUROPE 2024 e E-CHARGE sarà condiviso anche con INTERIORS GLOBAL, un nuovo salone tematico dedicato a materiali, soluzioni e sistemi per l’allestimento degli interni nel settore automobilistico e dei trasporti e con RE-BATTERY, in cui il tema principe sarà la raccolta, il riciclo e il riuso delle batterie degli EV e dell’E-mobility.

E-TECH EUROPE 2024 è un evento organizzato da A151 srl in collaborazione con BolognaFiere e sponsorizzato da Carlo Gavazzi Italia. La manifestazione è patrocinata da ACI SPORT, ANFIA, ARTES 4.0, UNRAE, MOTUS-E, CONFIMI INDUSTRIA, APINDUSTRIA CONFIMI VICENZA, ASSODEL, ANIASA, ADACI, Confederazione AEPI, KYOTO CLUB, FAST, EUROMOBILITY e FEPECS.