Lo spagnolo-colombiano David Alonso continua a stupire nella categoria più piccola. Dopo la tremenda delusione della caduta senza completare il primo giro a Jerez e finita in lacrime nel box CF Moto, il piccolo ‘Parce’ si è ricomposto per il GP di Francia a Le Mans per completare un altro Gran Premio in cui ha dominato tutte le classifiche ed è scampato al giro più veloce solo per mano del compagno di squadra, l’esordiente Joel Esteban.

Dalla pole position David Alonso ha preso il comando della gara seguito da Holgado e Rueda, suoi compagni di squadra in prima fila, e dall’ottava posizione Muñoz ha preso il quarto posto. Per evitare la probabile fuga di Alonso Holgado, gli ha puntato un’ascia all’inizio e lo ha superato per impostare il ritmo più conveniente. Ma lo spagnolo ha imparato la lezione da Jerez ed è tornato alla sua strategia preferita, decidendo le gare all’ultimo giro.

Muñoz, dopo un incidente con Ricardo Rossi all’ottavo giro, è stato penalizzato con un doppio long lap e la sua opzione si è complicata quando si è ritrovato a più di 5″ dalla testa della gara e per chiudere la giornata a cinque dalla fine, il secondo a Jerez è caduto.

A 8 giri dalla fine, l’olandese Collin Veijer ha preso l’iniziativa del gruppo e 15 giorni fa ha preso il comando a Jerez con la stessa strategia, ma quando Holgado ha voluto riprendersi il comando sono quasi finiti a terra, entrambi che hanno miracolosamente salvato in touche.

A tre dalla fine, Alonso si è già scoperto superando Veijer e Holgado in un colpo solo, ma sul rettilineo il leader del Mondiale è tornato in testa alla corsa. Anche se l’ultimo giro è iniziato con Holgado in testa alla chicane, Alonso ha già preso il comando e ha imposto la sua frenata tardiva alla migliore accelerazione della KTM di Holgado per aggiungere la sua settima vittoria e la terza dell’anno davanti a Holgado e Veijer. Il rookie di El Prat Joel Esteban ha ottenuto il suo miglior risultato di sempre e ha vinto la partita contro l’esperto Iván Ortolá, quarto nel Campionato del Mondo.

Holgado mantiene la testa con un punto di vantaggio su Alonso, che raggiunge il suo dodicesimo podio in Moto3 già a uno da Holgado, e Veijer consolida il terzo posto, a 32 punti dal pilota di Alicante.