L’eroe di casa Charles Leclerc ha finalmente ottenuto la tanto attesa prima vittoria al Gran Premio di Monaco di F1 .

Il pilota della Ferrari ha controllato la gara dall’inizio alla fine per assicurarsi un’emozionante prima vittoria sulle strade in cui è cresciuto e che chiama casa sua, battendo Oscar Piastri della McLaren e il compagno di squadra Carlos Sainz.

A tratti, Leclerc ha guidato 10 secondi più lentamente del suo tempo in pole position in una gara che è diventata una lenta processione con i piloti che hanno gestito le gomme fino alla fine dopo che una bandiera rossa anticipata per un enorme incidente con più auto ha permesso loro di cambiare mescola, il che significa pit stop. non erano più obbligatori.

La gara è stata sospesa al primo giro dopo che Sergio Perez è stato sbattuto contro le barriere da Kevin Magnussen della Haas mentre correva su per la collina attraverso Beau Rivage, mentre Nico Hulkenberg è stato sfortunato a rimanere coinvolto nel drammatico incidente che ha eliminato tutti e tre. autisti sul posto.

Dopo un lungo periodo con bandiera rossa per liberare le vetture colpite e riparare i danni causati alle barriere, Leclerc ha mantenuto ancora una volta i nervi saldi durante una ripartenza da fermo per mantenere il vantaggio su Piastri.

Il risultato non è mai stato in dubbio per Leclerc, che ha stabilito il ritmo per tutto il fine settimana e ha convertito la pole position a Monaco nella vittoria al terzo tentativo, suggellando il suo sesto trionfo nel Gran Premio e, con esso, la vittoria che gli era sfuggita per tutta la sua carriera.

“Non ci sono parole per spiegarlo”, ha detto Leclerc. “È una gara davvero difficile, penso che il fatto che per due volte sono partito dalla pole position e non siamo riusciti a farcela, in un certo senso la rende ancora migliore.

“Significa molto, ovviamente. È la gara che mi ha fatto sognare di diventare un giorno un pilota di Formula 1. A quindici giri dalla fine speri che non succeda nulla e le emozioni arrivano.

“Mio padre ha dato tutto per farmi essere qui ed era un nostro sogno per me correre qui e vincere qui, quindi è incredibile.”

Lando Norris della McLaren è arrivato quarto davanti alla Mercedes di George Russell, mentre il campione del mondo in carica Max Verstappen ha dovuto affrontare una corsa frustrante fino al sesto posto.

Lewis Hamilton ha preso il settimo posto con l’altra Mercedes, davanti a Yuki Tsunoda della RB, alla Williams di Alex Albon e Pierre Gasly, che hanno completato le posizioni di punti al 10° posto per Alpine.