Andrea Iannone vuole una moto ufficiale la prossima stagione. Il pilota della GoEleven Ducati insiste di avere già offerte per il 2025.

Iannone è stato squalificato per doping per quattro anni, ma il suo ritorno, nel WorldSBK, è stato un successo dopo tre round. Entrerà a Misano questo weekend, la sua gara di casa, sapendo che dopo dovrà decidere quale moto guiderà nella prossima stagione.

“Voglio concentrarmi su questo round, è importante per me,” ha detto Iannone. “Solo dopo Misano inizierò a parlare con Ducati. Ho alcune proposte sul tavolo. Penso che sia un po’ presto. Avere una moto ufficiale è importante.”

Il campione in carica del WSBK e pilota dell’Aruba.it Ducati Alvaro Bautista non è ancora sicuro se correrà nel 2025, o se si ritirerà. Se Bautista dovesse ritirarsi alla fine di questa stagione, la sua moto sarebbe ambita da Iannone. Ci sono anche voci che potrebbe ritornare in MotoGP, dove ha trascorso sette stagioni prima della sua squalifica. Attualmente Iannone è sesto nella classifica del WSBK dopo i primi tre round.

“Dopo tanto tempo, torno a correre in Italia. Sono un po’ preoccupato perché nei test ho faticato molto, e il feeling con la moto non era così buono. In ogni caso, spero che miglioreremo durante il weekend. Questa pista ha molto grip ed ho faticato in frenata, soprattutto nell’ultima curva.”