Pubblicità

Nuova Mercedes-Benz Classe C, si rinnova. La vettura, che per generazioni ha segnato un punto di arrivo per la classe media, intende riprendere il posto che merita come punto di riferimento per la categoria.

Una gamma sempre più elettrificata grazie ai modelli ibridi plug-in con autonomia da 100km e mild hybrid da 48 volt abbinato sua alle motorizzazioni diesel che benzina.  La dotazione tecnologica approfitta della condivisione di componenti come il DIGITAL LIGHT e asse posteriore direttamente dall’ammiraglia di casa la Classe S.  

Design sportivo ed elegante

Lo stile è dinamico grazie agli sbalzi ridotti ed il passo allungato.  Il cofano sportivo e l’abitacolo spostato all’indietro regalano proporzioni tipiche delle vetture tre volumi del passato. La fiancata scolpita in modo da creare effetti di luce con uno stile sobrio ed elegante con ruote fino a 19 pollici.

La versione Station Wagon ha un andamento del tetto spiovente verso il lunotto inclinato per un tocco sportivo.nLa griglia del radiatore ha la stella centrale con finiture centrali che cambiano a seconda della versione. La parte posteriore adotta per la prima volta le luci divise in due parti.

interni sportivi grazie al design incentrato sul guidatore

La plancia ha sezione a forma di ala con nuove bocchette di tipo aereonautico. Le finiture ricordano materiali prelevati dalla sorella maggiore classe S con il cruscotto e il display centrale orientati verso il guidatore. Davanti al conducente c’è uno schermo LCD ad alta risoluzione fino a 12,3 pollici.  Il display centrale consente di controllare tutte le funzioni del veicolo tramite il touchscreen fino a 11,9 pollici alta qualità.

Il sistrema MBux è personalizzabile secondo tre modalità: Discreet, Sport e Classic e tre configurazioni per informazioni: Navigation, Assistance e Service ed è possibile anche cambiare la topologia dell’illuminazione ambientale in molteplici varianti.  I materiali prevedono rivestimenti in pelle ecologica e con linee di cintura effetto nappa, di serie con AMG Line.  

Attraverso l’head-up display a colori viene un’immagine virtuale che fluttua sopra il cofano a una distanza di circa 4,5 m. La vettura può registrare e immagazzinare le immagini di ciò che avviene nei dintorni della vettura conservandole su un cloud dedicato. Un scanner consente di accedere all’MBUX in modo rapido richiamando le impostazioni personali dati personali e gestendo l’accesso al pagamento della ricarica tramite la App “Mercedes me” . Infune il sistema MBUX può aggiornarsi in automatico attraverso la funzione “Over the air” dalla rete internet aggiungendo anche nuove funzionalità in post vendita.  

motori a quattro cilindri diesel e benzina tutti elettrificati

La gamma di motori comprende solo i quattro cilindri della famiglia FAME (Family of Modular Engines). Sono tutte unità dotate di turbocompressore, sia il diesel che il benzina in più sono dotati un generatore di avviamento integrato (ISG) per la gestione della tecnologia mild hybrid a 48v di seconda generazione.

Il nuovo sistema garantisce maggiore veleggiamento, più potenza e un recupero di energia migliore, con un maggiore risparmio di carburante.  L’avvio avviene in modo rapido e silenzioso e la funzione start/stop interviene in modo impercettibile come nel caso di spegnimento per il veleggiamento. Inoltre in caso di forte accelerazione offre coppia aggiuntiva.

Primo diesel con tecnologia mild hybrid 48v

Mercedes non abbandona il diesel, almeno non per adesso! Il motore denominato OM 654 M si avvale della tecnologia mild hybrid 48v, migliorando prestazioni riducendo i consumi. Per ridurre il peso degli attriti dovuti agli accessori è stato adottato un compressore elettrico per il sistema di climatizzazione.

La potenza sale fino a 265cv più i 20cv e 200Nm di coppia aggiuntivi dell’EQ Boost.  La corsa aumenta a 94,3 mm portando la cilindrata a 1992 cc. La pressione di iniezione viene aumentata a 2700 bar. La sovralimentazione con due turbocompressori sono raffreddati ad acqua e sono entrambi a geometria variabile. I pistoni hanno un condotto di raffreddamento in sodio per aiutare a dissipare i picchi di temperatura nelle zone a contatto con la combustione. Il post-trattamento dei gas di scarico adotta un catalizzatore per gli Nox, e un filtro DPF, più un catalizzatore SCR con AdBlue a doppia iniezione.

Motore a benzina a quattro cilindri turbo

Il motore turbo benzina denominato M 254 è un quattro cilindri con tecnologia mild hybrid 48v.  In questo propulsore sono utilizzate tecniche di rivestimenti in NANOSLIDE per le camicie dei cilindri, con finitura conica CONICSHAPE. Si tratta di un un’innovativa tecnologia di rivestimento per la superficie di scorrimento dei cilindri brevettata da Mercedes-Benz e utilizzata con successo sulle motorizzazioni ad alta potenza di AMG. Il sistema turbo evolve la tecnologia twin-scroll con una nuova geometria dei condotti.  Il consumo fa registrare valori da 7,0-6,6 l/100 km, mentre il sistema di controllo dei gas di scarico è concepito appositamente per il funzionamento del motore benzina.

Trasmissione automatica per tutte le motorizzazioni

La trasmissione 9G-TRONIC è stata migliorata per alloggiare l’ISG. il motore elettrico, l’elettronica di potenza e il radiatore della trasmissione sono stati inglobati nella trasmissione stessa. In questo modo viene ridotto l’ingombro ed il peso migliorando l’efficienza. L’ottimizzazione della pompa dell’olio elettrica ausiliaria riduce le perdite meccaniche un vantaggio per l’efficienza. Il nuovo sistema di controllo con processore multi-core migliora l’azione della trasmissione.

Il sistema di trazione 4MATIC è stato anch’esso evoluto consentendo di trasferire livelli di coppia più elevati sull’asse anteriore in funzione delle condizioni di guida. La riduzione delle perdite meccaniche con un nuovo circuito dell’olio che migliora la capacità di raffreddamento del differenziale.

Ibridi plug-in con un’autonomia elettrica di circa 100 chilometri (WLTP)

Il sistema plug-in Hybrid giunge alla quarta generazione arrivando ai 129 CV elettrici, con 100 chilometri di autonomia in (WLTP). La vettura si avvia un modalità elettrica. Può viaggiare comando in tale modalità fino ad esaurimento dell’energia o in modalità ibrido automatica, utilizzando il motore endotermico in base alla pressione ed alla posizione del pedale dell’acceleratore. Nella guida sportiva il sistema, che nasce come ibrido parallelo, garantisce la potenza elettrica che si aggiunge a quella benzina. La funzione BATTERY HOLD mantiene lo stato di carica quando si intende circolare successivamente in un centro città o in una zona verde, utile in marcia cittadina.

Le componenti del sistema sono annegate nella trasmissione riducendo gli ingombri e l’efficienza. ll motore elettrico è di tipo sincrono a magneti permanenti con rotore interno. La coppia massima di 440 Nm immediatamente disponibile, per consentire di viaggiare in elettrico fino a 140 km/h.

La batteria ad alta tensione è composta da 96 celle sviluppata e prodotta da Mercedes-Benz. La capacità è di 25,4 kWh con un sistema di raffreddamento interno e gestione separata del raffreddamento. La ricarica può avvenire anche in 30 minuti con il caricabatterie CC da 55 kW. In alternativa il Wallbox da 11 kW collegato alla rete CA domestica. La particolare struttura ed il posizionamento della batteria non sacrifica spazio per passeggeri e bagagli.

L’esperienza di guida tipica delle vetture elettriche

Il recupero dell’energia è stato migliorato integrando l’azione del freno idraulico recuperando fino a 100 kW. Per ottimizzare il recupero il sistema integra informazioni provenienti dalla navigazione, la topografia, i limiti di velocità e le condizioni del traffico per l’intero percorso pianificato. Inoltre, è possibile agire manualmente su tre fasi tramite i bilancieri dietro il volante, in tutte le modalità di guida tranne la SPORT. Utilizzando la “D-“, si può usare anche “l’one pedal” come le auto elettriche a tre i livelli di intervento.

Migliore dinamica di guida

Le sospensioni prevedono un nuovo schema a quattro bracci nella parte anteriore e un assale multi-link nella parte posteriore montato su un telaio ausiliario. In opzione, c’è la sospensione a smorzamento a regolazione continua con assetto sportivo. Le sospensioni pneumatiche gestiscono l’altezza dell’asse posteriore per i modelli ibridi plug-in.

Asse posteriore sterzante

La nuova Classe C può essere dotata di sterzata sull’asse posteriore con un angolo di sterzata di 2,5 gradi riducendo la sterzata a 2,1 giri complessivi. A velocità inferiori a 60 km/h, le ruote posteriori sterzano nella direzione opposta alle ruote anteriori migliorando la maneggevolezza e l’agilità.

Superata questa velocità le ruote sterzano nella stessa direzione delle ruote anteriori, migliorando la stabilità di marcia e sicurezza alle alte velocità, stabilizzando la vettura nelle manovre improvvise. Nella guida dinamica necessita una sterzata notevolmente inferiore per avere un comportamento sportivo adeguando anche l’intervento dell’ESP.

Sistemi di assistenza alla guida: meno stress, più sicurezza

L’assistenza alla guida s basa sul PRE-SAFE. Il sistema previene collisioni frontali, posteriore e laterali, monitorando le condizioni intorno alla vettura, prevendendo la collisione imminente e creando una di zona di deformazione virtuale che si estende intorno al veicolo. Attraverso un azione mirata dei controllo dei cuscini dei sedili riesce ad allontanare i passeggeri dalle zone d’urto interne prima dell’incidente.

L’Active Distance Assist DISTRONIC può mantenere una distanza preimpostata dai veicoli che precedono fino a 100 km/h.  L’Active Steering Assist mantiene l’auto in corsia a velocità fino a 210 km/h grazie ad una nuova telecamera a 360°. Il Traffic Sign Assist riconosce i segnali anche temporanei e condizioni ambientali. I sistemi di ausilio al parcheggio intelligenti offrono un supporto migliore integrandosi con l’MBUX e la sterzata sull’asse posteriore calcolando le traiettorie ideali verificando le condizioni ambientali, anche in presenza di un eventuale rimorchio.

Caratteristiche high-tech: comfort e dotazioni prese dalla Classe S

Prelevati direttamente dalla dotazione della Classe S il DIGITAL LIGHT  per i proiettori anteriori. I fari hanno un modulo luminoso con tre LED in ogni lampada frontale, con luce gestita da 1,3 milioni di microspecchi con una risoluzione di 2,6 milioni di pixel. Questa tecnologia dei fari consente anche la proiezione di linee guida o simboli di avvertimento sulla strada, rilevando ostacoli anche mobili, in notturna o scarsa visibilità. Il pacchetto AIR-BALANCE offre una fragranza individuale per profumare gli interni. L’ ENERGIZING Comfort che adatta le funzioni dell’auto a quelle del singolo passeggero.

I sedili hanno la funzione di massaggio, opzionale per quelli anteriori, con otto camere d’aria e quattro motori nello per garantire un massaggio migliore. I sedili posteriori possono essere riscaldati. L’ENERGIZING COACH suggerisce un programma di fitness o benessere appropriato basato sui dati di viaggio. Fornisce informazioni sulla qualità del sonno e sul livello di stress analizzando il comportamento del conducente. I modelli Plug-In ha la funzione “Power Nap”, che consente di gestire un gradevole sonnellino durante il tempo di ricarica impostando fragranze e suono ideali.

Più spazio davanti e dietro

Il bagagliaio della Mercedes-Benz Classe C Station Wagon cresce di 30 litri, con una capacità che va da 490 a 1510 litri, migliorando anche la posizione della soglia di accesso e la praticità di utilizzo. Lo schienale del sedile posteriore del modello SW ha una divisione pieghevole 40:20:40 anche con ripiegamento elettrico. Il EASY-PACK prevede soluzioni funzionali per lo sfruttamento ottimale del vano di carico e portellone elettrico.

Versioni ed allestimenti

Le versioni sono: C 200 benzina 1.5 da 204 CV, diesel C 220 d 200 CV e C 300 d 265 Cv. Le versioni mild hybrid, la C 180 da 180 CV e la C 300 da 258 CV, e la diesel C 200 da 163 CV. In seguito arriverà la C 300 e plug-in hybrid da 313 CV e 550 Nm.

Gli allestimenti sono: Business, Sport, Premium, Sport Plus, Premium Plus e Premium Pro. La dotazione parte dai i gruppi ottici Led High Performance, la ricarica wireless per smartphone, il Dynamic Select, il Tempomat con Speedtronic, il Keyless Start, i sedili anteriori riscaldabili rivestiti di tessuto, i sensori di parcheggio, il Blind Spot Assist, il doppio display da 12,3 e 11,9 pollici per strumentazione e infotainment, l’assetto a controllo elettronico e i cerchi di lega da 17″. La Sport  aggiunge i cerchi da 17″ diamantati con pneumatici maggiorati, gli interni Avantgarde con sedili sportivi foderati di pelle sintetica Artico e tessuto, i gruppi ottici posteriori a Led e le finiture interne color grigio argento.

 La Premium aggiunge gli interni e il pacchetto aerodinamico AMG Line, i vetri oscurati, i cerchi da 18″ e il padiglione interno nero. La Sport Plus, include i gruppi ottici Digital Light, i cerchi da 17″, gli interni Avantgarde, i sedili elettrici con memorie, le telecamere per il parcheggio e l’head-up display con realtà aumentata. La Premium Plus combina gli interni e gli esterni AMG Line con i gruppi ottici Digital Light. Infine, la Premium Pro comprende anche il tetto panoramico, l’impianto audio Burmeister 3D e il climatizzatore tri-zona.

Accessori e prezzi

La lunga lista degli accessori prevede lo Speed Limit Assist, la Dash Cam, le finiture interne di legno, il riscaldamento supplementare a vettura ferma, il pacchetto Urban Guard Plus con telecamere a 360 gradi, la suite di sistemi di assistenza alla guida Plus, il pacchetto Energizing Plus, gli interni rivestiti di pelle Nappa e le tinte esterne Designo.

I prezzi sono: C 200 Mild hybrid Business: 50.990 Euro – C 200 Station Wagon Mild hybrid Business: 52.466 Euro – C 220 d Mild hybrid Business : 51.234 Euro – C 220 d Station Wagon Mild hybrid Business : 52.710 Euro – C 300 d Mild hybrid Business 55.960 Euro – C 300 d Station Wagon Mild hybrid Business 57.437 Euro.

Daniele Amore

In collaborazione con Mercedes-Benz Selezione Auto Caserta

Pubblicità

Rispondi