Pubblicità

Per Volkswagen è il momento di ampliare la gamma elettrificata verso l’alto introducendo la nuova ID.5 e la sua connotazione sportiva ID.5gtx. Si tratta di un SUV coupé 100% elettrico anch’esso basato sulla piattaforma tecnica MEB. Una vettura che promette un’autonomia adatta anche ai lunghi spostamenti e un piacere di guida in linea con il design dinamico espresso dalle linee.

La sportività regna anche negli interni che integrano i più recenti ed evoluti sistemi di assistenza alla guida e di infotainment. Sulla ID.5 debutta la versione del Software 3.0 per la gestione del sistema multimediale. Questo, vanta connettività eccellente e la possibilità di aggiornamenti over-the-air (OTA).

Avere gli aggiornamenti over-the-air (OTA) è una funzione assolutamente fondamentale ed importantissima per la gestione di una vettura elettrica moderna. Il sistema assicura che la ID.5 sia sempre equipaggiata con la versione più recente dell’ID. Software, anche negli anni successivi all’acquisto, riducendo al minimo il problema dell’obsolescenza tecnologica.

Le nuove funzioni di assistenza alla guida sono integrate nel Travel Assist. Questo monitorizza attraverso numerosi dati la gestione del comfort migliorando l’azione delle componenti meccaniche ed elettroniche dell’auto grazie all’interazione tra ACC e Lane Assist ed i dati di navigazione e le informazioni provenienti dal cloud trasmessi da altri veicoli. L’avviso di pericoli locali tramite tecnologia Car2X è presente di serie. La guida autonoma permette al parcheggio di essere reso più semplice, grazie al Park Assist Plus con funzione di memoria.

Nonostante il design con tetto discendente da coupé, la seduta posteriore della ID.5 ha solo 12 mm in meno di altezza per la testa rispetto alla ID.4. Il passo di 2.766 mm garantisce un’abitabilità interna eccellente e un capiente bagagliaio da 549 litri con materiali che utilizzano finiture di livello superiore.

Due le versioni nella gamma: ID.5 Pro Performance con motore posteriore da 204 CV e la ID.5gtx con trazione integrale bimotore da 299 CV. La prima accelera da 0 a 100 km/h in 8,4 secondi e raggiunge la velocità massima limitata elettronicamente di 160 km/h. Per la GTX si scende a 6,3 secondi e 180 km/h di velocità massima.

Entrambe sfruttano una batteria da 77 kWh posizionata centralmente sotto l’abitacolo. La sua posizione nel telaio garantisce un baricentro basso e una distribuzione ottimale dei carichi sugli assi. La ID.5 Pro Performance può percorrere fino a 520 km nel ciclo di omologazione WLTP e ha una potenza di ricarica massima di 135 kW. La ID.5gtx invece, ha un’autonomia che scende a 490 km con un picco di ricarica di 150 kW sufficiente per ottenere 100 km in appena 6 minuti.

Ad un prezzo di listino di 52.900 Euro, la ID.5 Pro Performance offre di serie i cerchi in lega da 19 pollici, ACC, Front Assist, Lane Assist, #tecnologia Car2X, Driving Profile Selection, Keyless Go, sedili anteriori e volante riscaldabili, App-Connect wireless, navigatore satellitare Discover Pro con schermo touch da 12 pollici e caricatore wireless per smartphone.

La ID.5gtx per 58.700 Euro prevede dettagli esterni e paraurti dedicati, cerchi in lega da 20 pollici, fari anteriori IQ.Light LED Matrix e posteriori 3D LED con indicatori di direzione dinamici, interni specifici, pedali Play&Pause e illuminazione interna in 30 colori.

Daniele Amore

Pubblicità

Rispondi