Nicolas Lapierre dell’Alpine ha conquistato la prima pole della stagione del FIA World Endurance Championship per la 1000 miglia di Sebring di venerdì.

Lapierre ha dominato la sessione di qualifiche dei prototipi di dieci minuti di venerdì sera stabilendo un tempo di 1:47.407 al volante della Gibson n. 36 Alpine A480 che condivide con Andre Negrao e Matthieu Vaxiviere.

Lapierre ha segnato la seconda pole position assoluta nel WEC per Alpine dopo che Vaxiviere ha portato la vettura in testa alla griglia per la 8 Ore di Portimao della scorsa stagione.

Olivier Pla si è qualificato secondo per Glickenhaus Racing, mentre le due Toyota GR010 Hybrid sono arrivate quarta e settima assoluta, entrambe dietro al poleman della LMP2.

Il miglior giro di Pla è stato un 1:48.741, a poco più di 1,3 secondi da Lapierre che inizialmente aveva registrato un tempo di 1:48.366 prima di abbassare di quasi un secondo il suo riferimento cronometrico.

Nicklas Nielsen ha guadagnato un posto in seconda fila per AF Corse, concorrente della LMP2 Pro-Am, presentando un tempo di 1:49.014 a bordo della Oreca 07 Gibson n. 83.

Nielsen, che è un pilota ufficiale Ferrari, è stato di due decimi più veloce della Toyota GR010 Hybrid n. 8 di Brendon Hartley.

Jose Maria Lopez è riuscito a ottenere solo un tempo di 1:49.581 sulla Toyota n. 7, che è stata battuta da Nielsen e dalle due United Autosports Orecas guidate da Filipe Albuquerque e Paul di Resta che hanno ottenuto rispettivamente il quinto e il sesto posto assoluto.

Rene Rast, campione in carica della LMP2, è arrivato quarto di classe e ottavo assoluto, davanti alla Realteam di Ferdinand Habsburg WRT e Robert Kubica di Prema Orlen Team.

Il Team Penske si è qualificato nono di classe per il suo debutto nel WEC grazie a un 1:50.629 di Dane Cameron.

La sessione di qualifica dei prototipi è stata sospesa con la bandiera rossa a 12 secondi dalla fine quando Fabio Scherer ha fatto schiantare l’Oreca dell’Inter Europol Competition contro le barriere di pneumatici all’uscita della curva 1. La sessione non è stata ripresa.

Christensen batte compagno di squadra Bruni e regala a Porsche la doppietta in GTE-pro

Michael Christensen ha conquistato la prima pole GTE-Pro della stagione dopo aver migliorato sul finale di sessione battendo il suo collega e pilota ufficiale del Porsche GT Team Gianmaria Bruni.

Bruni è balzato in testa ai tempi con un 1:57.383 mentre Christensen inizialmente si è piazzato a meno di un decimo di distacco, ma le posizioni si sono invertite dopo gli ultimi giri di qualificazione.

Christensen è riuscito a ridurre il suo crono a 1:57.233, guadagnandosi la pole position del suo ritorno alle gare WEC a tempo pieno con la Porsche 911 RSR-19 n. 92.

Nick Tandy della Corvette Racing ha tentato di dividere la coppia ufficiale Porsche, ma è arrivato a tre decimi da Bruni e a poco meno di mezzo secondo da Christensen.

Ben Keating ha segnato la pole GTE-Am per la squadra Aston Martin TF Sport e ha persino superato le due Ferrari 488 GTE Evo di AF Corse di classe Pro.

Keating ha ottenuto un 1:59.204 come l’unico concorrente Am a rompere la barriera dei due minuti a Sebring.

La Ferrari ha lottato per eguagliare i suoi sfidanti GTE-Pro con James Calado che è arrivato quarto di classe a bordo della Rossa n. 51 ma il tempo di 1:59.299 di Calado era di poco più di due secondi dal ritmo.

Antonio Fuoco è stato quinto in Pro e sesto assoluto nell’ordine GTE alla sua prima apparizione in qualifica per il team ufficiale Ferrari.

La sessione GTE è stata interrotta da una bandiera rossa anticipata quando Niki Leutwiler è uscito contro le barriere della curva 17 con lievi danni alla sua Porsche n. 46 Project 1.

RISULTATI: Qualifica

Rispondi