La nostra rubrica, “Guida all’acquisto” vuole mettere a confronto di volta in volta le vetture più importanti dei segmenti di mercato più diffusi in Italia. Partendo dal segmento “B” quello delle utilitarie, anche se il termine è sempre più stretto, tratteremo in modo diffuso il duello tra due protagoniste come la Citroen C3 e la Renault Clio.

Citroen C3: Una gamma completamente personalizzabile

Le due rivali in sintesi: La Clio prevale per qualità e tecnologie degli interni

La Citroën C3 punta molto su uno stile giovane, particolarmente apprezzato anche dal pubblico femminile. Uno dei punti di forza è rappresentato dalla numerosa possibilità di personalizzazione estetica, tale da consentire di avere un modello unico per ogni cliente. Stesso discorso per gli accostamenti degli arredi interni, giovanili e frizzanti con un occhio alla comodità. Gli allestimenti più ricchi hanno un sistema multimediale con un display a sfioramento di 7″ che sostituisce anche i comandi del clima. La dimensioni contenute consentono di ottenere comunque interni funzionali adatti anche ad ospitare comodamente cinque passeggeri. Paga invece il bagagliaio, leggermente sotto la media del segmento per capienza. Su strada si privilegia un assetto votato al comfort anche se lo sterzo appare piuttosto pronto e preciso. Il motore tre cilindri a benzina non è esente da vibrazioni e dispone di due livelli di potenza da 83 Cv e turbo da 110 cavalli. A listino è prevista ancora una versione gasolio da 100cv dai consumi veramente contenuti. Mancano alimentazioni alternative come il GPL e Metano, ma soprattutto non è presente nessun livello di elettrificazione.

Citroen C3: Interni spaziosi per cinque

Spazio per cinque sulla C3, la Clio recupera sulla capienza del bagagliaio

La Renault Clio, giunta alle quinta generazione, per quanto rinnovata nello stile, punta più su concetti tradizionali e linee conservative. Dove il cambiamento si è fatto evidente è negli interni. Il nuovo sistema multimediale su due livelli dispone di un monitor da 7 fino a 10 pollici più completo rispetto alla C3, ma soprattutto di differenzia per finiture interne decisamente più curate. La dotazione tecnologica è di buon livello con la ricarica wireless per i telefonini e nuovi sistemi di assistenza alla guida semi autonoma di livello 2. Ala dotazione base della C3 la Clio aggiunge anche il sistema di mantenimento in corsia ed il cruise control adattivo, i sensori per il rilevamento del veicolo nell’angolo cieco dei retrovisori. Le dimensioni leggermente più ampie consentono di sfruttare un vano di carico con un bagagliaio tra i più ampi della categoria.

Renault Clio: Bagagliaio da 390 litri più capiente

Le prestazioni: A parità di motori meglio la C3, ma la gamma Clio è più ampia.

La gamma motori della C3 è piuttosto striminzita. L’unica motorizzazione benzina è il tre cilindri PureTech 1.2 aspirato da 83 cavalli ed il turbo 1.2 da 110 cavalli.  Finche si resta su motorizzazioni analoghe per potenza, il piccolo tre cilindri di Stellantis risponde meglio dell’omonimo TCe 1.0 litri di Renault. A parità di potenza e cilindri, duecento centimetri cubi a favore del PureTech consentono di avere una maggiore quantità di coppia da un regime più basso. Inoltre, considerando il peso contenuto, la C3 ottiene prestazioni migliori della Clio con analoga potenza.

Citroen C3: 1.2 PureTech più coppia, ma più vibrazioni

Il gap prestazionale, rispetto alla C3, viene comunque colmato dalla Clio per una gamma di alimentazioni disponibili più ampia. Il TCe da 101 CV è offerto anche con alimentazione a Gpl particolarmente adatta al mercato italiano. Inoltre, è presente in gamma una efficace versione full hybrid E-Tech che si basa sul 1.6 a benzina abbinato a due motori elettrici, per 140 CV combinati. La sua particolarità tecnologica con un cambio ad innesti dritti e la capacità di viaggiare sia in seriale che parallelo compensa sia la prestazione che i consumi rispetto alla C3.

Il comportamento stradale: La Clio più divertente e dinamica

Il comportamento stradale vede le due vetture puntare su due filosofie diverse. La C3 punta molto sul comfort. Lo sterzo rimane preciso, ma il comportamento stradale ha un set up leggermente cedevole delle sospensioni. Il retrotreno viene chiamato a lavorare tanto soprattutto nelle condizioni di manovra di emergenza con il controllo attivo della stabilità che viene costretto a fare gli straordinari.

Renault Clio: Oltre alla variante GPL c’è anche la Full Hybrid E-Tech

La Clio, di contro, ha un set up delle sospensioni di compromesso. Il peso maggiore della vettura non consente di avere un comando di sterzo rapido come la C3, ma ha un comportamento più omogeneo che permette al guidatore di avere maggiore fiducia nelle informazioni che arrivano dalle ruote. La Clio genera maggiore velocità in curva rimanendo più composta nelle manovre di emergenza.

I costi: Consumi analoghi, Clio con due varianti in più GPL e Full Hubryd

Come per le prestazioni, anche per i consumi vale un discorso analogo di quanto detto in merito alle prestazioni. Le motorizzazioni compatibili per potenza, fanno registrare valori di consumo leggermente migliori per C3 non solo per le versioni a benzina ma anche per quella a gasolio, che resta anche nel listino Renault con il 1.5 Dci da 100cv. 

Renault Clio: Interni di qualità ed infotainment funzionale e completo

La differenza sostanziale sta nella possibilità di scegliere l’alimentazione GPL per la Clio, un elemento fortemente idoneo per l’automobilista italiano, sempre alle prese con il caro carburante. La Full Hybrid da 140cv può garantire consumi pari a 4,3 litri/100km, meglio, addirittura, in ambito urbano rispetto alla diesel di entrambe le gamme.

La Clio costa di più ma ha una gamma più vasta e più contenuti

Resta da valutare il fattore costo iniziale. La C3 ha più allestimenti e pur costando in media come la Clio non vanta la stesso livello prezzo dotazione. Inoltre, anche con l’aggiunta dell’impianto GPL la Clio non si allontana dal prezzo della concorrente a benzina. La versione Full Hybrid fa pagare il livello tecnologico superiore di 2000 euro di differenza rispetto alla C3 BlueHDI 1.5 litri pari allestimento. Considerando la differenza esigua in termini di consumi tra le due vetture è un differenziale che si può ammortizzare solo con una percorrenza annua notevole per la ibrida. Un valore aggiunto, invece, a prescindere dal prezzo, per gli automobilisti alle prese con le norme sempre più stringenti delle città italiane.

Renault Clio. Sistemi ADAS per la guida semi autonoma di secondo livello

In conclusione: vince la Renault Clio

In definitiva per quanto la C3 sia una vettura che si difende dal punto di vista della funzionalità ma non riesce a prevalere sulla Clio. Anche un aspetto di forza come il comfort di marcia viene mitigato dalle eccessive vibrazioni che trasmette il piccolo tre cilindri made in Stellantis. Le dimensioni compatte e una buona prontezza di sterzo consentono alla piccola Citroen di essere agile a patto di non esagerare chiamando in causa il controllo di stabilità.

Citroen C3: Comfort ottimale per gli occupanti

La Renault Clio, invece, ha mostrato un’ottima crescita in termini di qualità degli interni. La dotazione tecnologica è superiore alla cugina Citroen sia per il sistema infotainment che per la dotazione ADAS e la guida semi autonoma raggiunge il secondo livello. Infine, una gamma meglio articolata delle motorizzazioni consente una maggiore possibilità si scelta al cliente, anche considerando il prezzo più alto della full hybrid ma rappresenta un enorme valore aggiunto per la piccola di Renault.

Prezzi ed allestimenti

Citroen C3

Allestimenti: You, Feel, Feel Pack, Shine e C-Series. I prezzi parto dai 17.100 della C3 PureTech 83 S&S You!, ai 23.150 euro della PureTech 110 S&S Shine Pack EAT6. La diesel BlueHDi 100 S&S Feel parte da 19.650 euro.

Renault Clio

Allestimenti: Equilibre, Tekno ed Evolution: I prezzi partono dai 17.200 euro della Clio 1.0 SCE 65cv Equilibre ai 20.350 della Clio 1.0 TCE 90cv Techo. La vaersione a gasolio è in un unico allestimento 1.5 DCI BLUE 100cv Evolution a 21.200 euro, mentre la variante a GPL parte da 18.700 euro per la 1.0 TCE 100cv GPL Equilibre. Infine la full Hybrid E-Tech aggiunge l’allestimento RS Line e parte da 21.600 euro.

Rispondi